Notizia

Iran e Russia verso alternative al sistema SWIFT
TEHERAN-La Russia e l'Iran stanno lavorando all'interazione tra il sistema di trasferimento russo e il Sepam iraniano in sostituzione del sistema SWIFT per evitare sanzioni da parte di paesi terzi."Al fine di proteggere il commercio bilaterale e i legami economici dalle sanzioni dei paesi terzi, vengono adottate misure per l'espansione dei pagamenti diretti, l'uso delle valute nazionali, il miglioramento dell'interazione del sistema russo di trasferimenti finanziari e il Sepam iraniano in alternativa a pagamenti tramite SWIFT ", ha annunciato il consigliere presidenziale russo per gli affari internazionali, Yuri Ushakov.Il sistema internazionale di comunicazione interbancaria SWIFT, utilizzato da oltre 10.800 organizzazioni in oltre 200 paesi, ha dichiarato nell'ottobre 2014 di essere sotto pressione da parte di diversi Stati che si stavano aggiungendo alle sanzioni contro la Russia, ma ha affermato che non prevede di arrendersi.Tuttavia, la Banca di Russia ha creato il proprio sistema di transazione in alternativa a SWIFT per...
Siria, al via oggi vertice Iran-Russia-Turchia,  Rohani arrivato ad Ankara
TEHERAN-Il presidente iraniano Hassan Rohani si è recato domenica sera ad Ankara, capitale della Turchia, per partecipare a un vertice trilaterale sulla Siria.Secondo l'IRIB, Rohani, accompagnato da una delegazione politica ed economica di alto rango, è andato ad Ankara su invito ufficiale del suo omologo turco Erdogan e interverrà anche al quinto roud dei colloqui trilaterali tra Teheran, Mosca ed Ankara sulla Siria.A margine del summit, il presidente iraniano terrà anche incontri separati con i suoi omologhi russi e turchi con i quali discuterà gli ultimi sviluppi regionali e le questioni di interesse comuni.I leader di Turchia, Russia e Iran, paesi garanti per il processo di pace in Siria, si incontreranno oggi lunedì ad Ankara per fare il punto sulla situazione nel paese arabo.La formazione di un comitato costituzionale, la gestione dei rifugiati e la creazione di una zona di sicurezza nella Siria settentrionale saranno i temi al centro del...
Iran, inefficace sanzioni Usa: siglato accordo per l'estrazione gas
Tehran- Due compagnie governative iraniane hanno firmato un contratto da 440 mln di dollari per l'estrazione di gas nell'area di Belal, nel Golfo Persico. Lo ha confermato, Bijan Zanganeh, ministro del petrolio dell'Iran. Zanganeh, in una dichiarazione ha detto: “Questo contratto e altri che verranno sono la dimostrazione che noi siamo in grado di lavorare anche sotto le sanzioni. Queste misure non ci hanno fermato e siamo tuttora attivi”. Il contratto è avvenuto tra le due compagnie Pars Oil and Gas Company e la PetroPars e prevede la produzione di 500 milioni di metri cubi di gas al giorno per un periodo di 34 mesi. ...
Rohani a Macron: insensato dialogare con gli Usa sotto embargo
TEHRAN (Pars Today Italian) - Mercoledi' notte il presidente iraniano Hassan Rohani ha sentito al telefono il suo pari francese, Emmanuel Macron, alla quale ha denunciato il ritiro degli Stati Uniti dal BARJAM (JCPOA) come un accordo multilaterale internazionale, affermando che il governo iraniano, Majlis e la gente sostengono che i colloqui con gli Stati Uniti sono privi di significato fintanto che le sanzioni unilaterali sono in vigore. Secondo l'ufficio di stampa presidenziale, Rohani in questo colloquio ha affermato che "siamo pronti a tornare al Barjam a patto che gli accordi con l'UE saranno finalizzati e le sanzioni saranno revocate e poi sara' possibile un incontro con il Gruppo 5 + 1". Il presidente della Repubblica islamica, ringraziamdo gli sforzi del Presidente francese, ha tenuto a precisare che l'ultimo passo del disipegno iraniano, ridurre i suoi impegni nucleari, e' stato compiuto come gli altri due precedenti sotto la sorveglianza dell'AIEA, aggiungendo poi...
Ashura: milioni di iraniani commemorano martirio Imam Hussein (as)
TEHRAN - In milioni, i fedeli sono usciti oggi in tutto l'Iran, così come in altre parti del mondo, per commemorare ...l'anniversario del martirio del terzo imam sciita, il santo Hussein (as), avvenuto nei dintorni del 680 d.C.Ogni anno gli sciiti ricordano la tragedia di Ashura, anno 61 dell'egira lunare, nel decimo giorno del mese di Moharram, quando il nipote del Nobile Profeta Mohammad (Saw), e altri 72 suoi compagni caddero martiri a Karbala, nell’attuale Iraq, per mano dal tiranno del tempo Yazid. ...
Domenica incontro tra vertice Aiea e dirigenti dellʼIran
TEHERAN-Il direttore generale ad interim dell'Aiea, l'agenzia Onu per il nucleare, incontrerà domenica alti dirigenti iraniani. Lo ha fatto sapere il portavoce dell'Aiea. "La visita di Cornel Feruta si effettua nell'ambito di quella che viene descritta come 'interazione continua' tra l'agenzia Onu e l'Iran". Ha proseguito il funzionario dell'agenzia internaizonale per l'engergia atomica citato dalla PressTV. Giovedì il presidente iraniano Hassan Rohani ha annuncio l'avvio della terza fase di ritiro dall'accordo sul programma nucleare come la risposta dell’Iran alle false promesse fatte dai paesi occidentali nell’attuazione dei loro impegni presi nell’ambito del Piano d’azione congiunto globale. ...
Da Teheran tanti auguri al ministro di Maio
Anticipando forse di qualche ora gli auguri ufficiali del suo collega iraniano, Mohammad Javad Zarif, abbiamo deciso di porgere i nostri auguri al neo ministro degli esteri italiano, Luigi di Maio, fresco di giuramento, in questo giovedi di fine estate.Gli auguri sentiamo di doverli fare per molteplici ragioni. In primis, forse perche' si tratta di un ministro giovane, di soli 33 anni; l'eta' media in Iran e' di 29,5 anni, ed allora forse, un ministro degli esteri giovane, visto da Teheran, capitale dell'Iran, sembra piu' vicino, piu' amico.Anche perche' l'Italia, prima delle sanzioni di Trump, che hanno mandato all'aria l'accordo sul nucleare, era il principale partner economico dell'Iran nell'Ue; ma soprattutto un paese amico. Si moltiplicavano a Teheran e Roma le iniziative culturali, settore in cui i due paesi sono molto potenti, e le visite delle delegazioni di societa' e imprenditori.Il lavoro, per il giovane ministro, si presenta difficile; a...
Usa: sanzioni al programma spaziale dell'Iran
WASHINGTON-L'ostilità americana verso l'Iran non ha fine. Martedì il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha imposto nuove sanzioni questa volta contro il Centro di ricerca spaziale e l'Agenzia aerospaziale dell'Iran.Secondo l'IRIB, gli Stati Uniti hanno sanzionato l’Agenzia spaziale iraniana e due dei suoi istituti di ricerca denunciando la loro presunta partecipazione alla proliferazione di missili.Le nuove sanzioni sono state imposte contro Teheran, con la solita accusa di servire da 'copertura' a quello dei missili balistici."Il tentativo iraniano di mandare in orbita un lanciatore spaziale il 29 agosto sottolinea l'urgenza della minaccia", il Segretario di Stato americano Mike Pompeo in una nota. ...
Turismo in Iran procede bene nonostante gli Usa
TEHERAN-Il turismo in Iran sta procedendo bene nonostante le misure ostili degli Stati Uniti, ha dichiarato Ali Asghar Mounesan, il capo dell’organizzazione iraniana per i beni culturali, l’artigianato e il turismo (Ichhto). Parlando ai giornalisti a margine della sessione parlamentare odierna, Ali Asghar Mounesan, ha affermato che il turismo in Iran è sulla buona strada e sta procedendo bene.L’Ichhto è stato recentemente trasformato in un ministero e Mounesan è stato scelto come candidato del presidente Rouhani come ministro. “Nel 2017, il numero di turisti stranieri in visita in Iran era pari a 4,7 milioni. Nel 2018, il numero ha raggiunto 7,7 milioni e abbiamo assistito a un boom nei primi quattro mesi dell’anno in corso rispetto allo stesso periodo degli anni precedenti”, ha aggiunto il funzionario iraniano.“Nel marzo del 2018, abbiamo ricevuto un avviso del governo in merito al comportamento dell’amministrazione statunitense e al suo ritiro dall’accordo nucleare iraniano, quindi...
L'Iran presenta "Kiyan" un nuovo drone
TEHERAN (Pars Today Italian) – Il drone “Kiyan” è stato presentato oggi.L’aeromobile a pilotaggio remoto Kiyan, progettato dagli specialisti iraniani è in grado di volare oltre i confini del Paese. Le forze armate iraniane hanno presentato oggi il nuovo drone Kiyan. Lo riferisce l'agenzia FARS, che citando fonti militari assicura che velivolo è in grado di raggiungere obbiettivi situati ad "ampia distanza" dai confini iraniani. Il comandante dell’aeronautica iraniana Alireza Sabahifard, intervenendo alla cerimonia di presentazione del drone svoltasi a Teheran, ha osservato che il velivolo è capace di volare a distanza di più di 1.000 chilomentri e raggiungere l’altezza di 5.000 metri. Lo scopo principale del drone è condurre operazioni di ricognizione. ...
Iran, Zarif: "venderemo petrolio a tutti gli acquirenti"
TEHERAN (Pars Today Italian) – Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif si è riferito alle, denunce degli Stati Uniti contro l'Iran dicendo che l'Iran venderà il suo petrolio a tutti gli acquirenti. "Gli Stati Uniti ci hanno negato i mezzi di difesa: abbiamo costruito missili e lamentele statunitensi", ha twittato oggi Zarif e ha aggiunto: "Gli Stati Uniti ci hanno negato il combustibile nucleare: ce l'abbiamo fatta e gli Stati Uniti si lamentano". "Ora gli Stati Uniti si impegnano nella pirateria e nelle minacce per impedire all'Iran di vendere petrolio ai clienti tradizionali", ha osservato Zarif. Ha anche esortato il segretario di Stato americano Mike Pompeo a smettere di tormentare, aggiungendo: "Venderemo petrolio a tutti gli acquirenti". Lo riferisce l’agenzia di stampa iraniana “Irna” ...
Iran: Zarif, Usa rispettino accordo nucleare per poter negoziare con noi
TEHERAN (Pars Today Italian) – Gli Stati Uniti devono ripristinare l'accordo per limitare il programma nucleare iraniano e porre fine al "terrorismo economico" contro Teheran se vogliono sedersi al tavolo dei negoziati.Lo ha detto oggi il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, parlando con i giornalisti durante una visita di lavoro in Malesia. “Gli Stati Uniti sono impegnati in una guerra economica contro il popolo iraniano e non sarà possibile per noi trattare se non fermeranno il loro terrorismo economico", ha detto il capo della diplomazia di Teheran. “Con gli Stati Uniti avevamo raggiunto un accordo che va rispettato prima di poter sperare in ulteriori discussioni”, ha affermato Zarif, riferendosi all'accordo internazionale raggiunto nel 2015. Le tensioni tra gli Stati Uniti e l'Iran sono aumentate dopo il ritiro di Washington dal patto nel 2018 e la reintroduzione di pesanti sanzioni economiche. In occasione del vertice del G7 in Francia,...
Giappone-Iran: Zarif: Tehran ha “interesse speciale” in stabilità Golfo Persico
TOKYO-L'Iran ha "grande interesse" per la stabilità nella regione del Golfo Persico. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif.Il ministro degli Esteri iraniano ha incontrato martedì a Yokohama la controparte del Giappone, Taro Kono, cui ha dichiarato che Tehran ha un “interesse speciale” a garantire la stabilità nella regione del Golfo Persico.“Siamo preoccupati dalle tensioni nel Medio Oriente, e speriamo di contribuire all’allentamento di tali tensioni tramite i nostri sforzi diplomatici”, ha dichiarato Kono all’inizio del faccia a faccia citato dall'agenzia Nova. Zarif ha replicato sottolineando l’esigenza di condurre consultazioni bilaterali e regionali, e aggiungendo che sia il Giappone che l’Iran “hanno un interesse speciale nella sicurezza del mercato energetico, oltre che della sicurezza e stabilità del Golfo Persico”. A margine dell’incontro, Kono ha dichiarato ai giornalisti hanno concordato che i rispettivi paesi manterranno una fitta comunicazione per contribuire a ridurre le tensioni nell'Asia Occidentale. ...
Iran, visita di Zarif a Pechino: una collaborazione strategica
- Iran e la Cina hanno bisogno di unire le proprie forze per contrastare l'unilateralismo e la violazione delle leggi internazionali. La stampa iraniana ha dato grande spazio alla visita del ministro degli Esteri Iraniano Mohammad Javad Zarif a Pechino dove ha incontrato il suo collega cinese. ...
Si chiude il G7, media mondiali: Trump apre all'Iran
- "Quanto ho detto al ministro Zarif, e che ho detto al telefono anche al presidente Rouhani, è che se lui accettasse di incontrare il presidente Trump, si arriverà a un accordo. Quello che spero è che già nelle prossime settimane si arrivi a organizzare un vertice tra il presidente Rouhani e il presidente Trump". Sono le parole di Emmanuel Macron, presidente francese, al termine del G7 a Biarritz. ...
Iran, ministro Esteri Zarif arrivato a Biarritz (G7)
_ L'aereo del ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif è appena atterrato a Biarritz, dove è in corso il G7.Lo si apprende da fonti qualificate. L'iniziativa, secondo quanto si apprende, sarebbe stata presa dal presidente francese Emmanuel Macron, che proprio alla vigilia del vertice ha incontrato Zarif a Parigi. Un colloquio, quello con il ministro degli Esteri iraniano, definito "costruttivo e produttivo" dall'agenzia iraniana Irna. ...
Il G7, Francia: colloqui con ministro iraniano Zarif "costruttivi”
PARIGI-Una fonte dell'Eliseo a margine del vertice del G7 ha affermato che i colloqui tra il ministro iraniano, Mohammad Jawad Zarif e l'omologo francese, Jean-Yves Le Drain e Macron sono stati "costruttivi e produttivi".Nel comunicato diffuso ieri dall'Eliseo, Parigi si esprime decisa a proseguire i colloqui con Teheran.Il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif ha fatto un viaggio a sorpresa a Biarritz dove era in corso vertice del G7 e nel corso della sua visita di qualche ora in Francia ha visitato il presidente Emmanuel Macron ed il suo omologo francese.La visita a sorpresa di Zarif a Biarritz è avvenuto su invito omologo francese e non era stata annunciata in precedenza.Il vertice dei capi di Stato e di governo del G7 si è tenuto a Biarritz in Francia dal 24 al 26 agosto 2019. ...
Iran, Zarif:" ci fidiamo solo del nostro popolo"
PARIGI-Ieri e in vista del G7 di Biarritz, il presidente francese Emmanuel Macron e il Ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif hanno tenuto un incontro. Al centro la questione del nuclaere. Una riunione definita positiva dal ministro iraniano. “Con il presidente Macron abbiamo discusso su come gli Stati Uniti potrebbero rivedere la propria posizione e tornare a far parte dell’accordo sul nucleare. Abbiamo parlato di come l'Europa, gli altri due membri del Piano d'azione congiunto globale, oltre al resto della comunità internazionale, possono proseguire con gli impegni presi, indipendentemente dagli Stati Uniti. Certo sappiamo che Washington ha una forte impronta nell'economia globale, ma anche altri hanno un ruolo importante.” Ha detto Zarif dopo l'incontro con Macron e in una intervista rilasciata all'Euronews."Nelle relazioni internazionali vogliamo impegnarci con tutti, ma ci fidiamo solo della nostra gente, abbiamo fiducia solo del nostro popolo", ha sottolineato il capo di stato iraniano aggiungendo:"Per questo...
Zarif: Iran pronto al dialogo se lo sarà anche Arabia Saudita
TEHERAN-Se l’Arabia Saudita è pronta per il dialogo, anche l’Iran lo sarà. È quanto dichiarato dal ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, citato dall’agenzia di stampa “Irna”."Se l'Arabia Saudita è pronta per il dialogo, siamo sempre pronti per il colloquio con i nostri vicini", ha affermato Zarif. "Non abbiamo mai chiuso la porta al dialogo con i nostri vicini e non la chiuderemo mai”, ha dichiarato il responsabile della diplomazia di Teheran. Le dichiarazioni di Zarif giungono in concomitanza con la riunione dei rappresentanti militari di Stati Uniti, Francia e di altri paesi europei che si è tenuta ieri in Bahrein per discutere della crisi in corso nella regione dello Stretto di Hormuz.(Nova) ...
Rohani: "la pace con l’Iran, la madre di tutte le paci"
- “La pace con l’Iran sarà la madre di tutte le paci, mentre la guerra con l’Iran sarà la madre di tutte le guerre”, o ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rohani in un discorso trasmesso in diretta televisiva. ...
Iran, Zarif respinge invito di Trump alla Casa Bianca
- Il ministro degli esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha rifiutato la proposta degli Usa che lo avevano invitato in luglio alla Casa Bianca per incontrare il presidente Usa, Donald Trump, stando al New Yorker.Il giornale ha aggiunto che l'invito era stato avanzato dal senatore Rand Paul, su mandato del presidente. Zarif ha declinato la proposta sottolineando che Teheran vuole "più di una photo-opportunity". ...
Zarif agli Usa: non potete cambiare le nuove realtà mondiali
TEHERAN-Gli Usa devono smettere di isolarsi e adattarsi a nuove realtà sulla scena mondiale. Così ha detto il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zaif.Zarif ieri in un tweet dopo l'annuncio delle sanzioni da parte dell'amministrazione Usa nei suoi confronti ha scritto:" ormai il commercio e il potere globale sta spostando. Nè il terrorismo economico contro l'Iran e la Cina, nè l'uscita dal trattato INF con la Russia cambieranno questa realtà".Giovedì gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni al ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif. Washington ha preso di mira Zarif per le sue capacità di negoziazione. ...
Iran: esposto più grande tappeto al mondo
TEHERAN (Pars Today Italian) – L'Iran ha presentato il più grande tappeto tessuto a mano del mondo. Inaugurando la fiera internazionale del settore a Tabriz, nel nord-ovest del Paese, il presidente Hassan Rohani ha visionato il tappeto da record, che conta 70 diverse tinte su 600 metri quadrati di ampiezza e pesa tre tonnellate.Per completarlo, riferiscono i media locali, ci sono voluti sei anni. All'esposizione, tra le più importanti al mondo, partecipano produttori di diverse province iraniane e di altri Paesi. ...
Iran: esposto più grande tappeto al mondo
TEHERAN (Pars Today Italian) – L'Iran ha presentato il più grande tappeto tessuto a mano del mondo. Inaugurando la fiera internazionale del settore a Tabriz, nel nord-ovest del Paese, il presidente Hassan Rohani ha visionato il tappeto da record, che conta 70 diverse tinte su 600 metri quadrati di ampiezza e pesa tre tonnellate.Per completarlo, riferiscono i media locali, ci sono voluti sei anni. All'esposizione, tra le più importanti al mondo, partecipano produttori di diverse province iraniane e di altri Paesi. ...
Iran. Zarif: non scenderemo a compromessi sull'integrità territoriale con nessuno
TEHERAN (Pars Today Italian) – Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif afferma che il ministero degli Esteri non comprometterà l'integrità territoriale del paese con nessuno, anche per quanto riguarda le acque territoriali dell'Iran.Zarif ha formulato le osservazioni durante una sessione aperta del parlamento iraniano (Majlis) lunedì in merito al regime giuridico del Mar Caspio e alla quota iraniana del fondo marino e delle sue risorse. "Quando si tratta dell'integrità territoriale e delle acque dell'Iran, non scenderemo a compromessi con nessuno e non negozeremo con nessuna parte sugli onori che l'Iran ha guadagnato negli ultimi 40 anni" L'amministrazione è impegnata in questo problema e il Majlis ha l'ultima parola in merito ", ha detto Zarif ai legislatori. ...
Seduta di Vienna sul nucleare iraniano: aumentare gli sforzi
L'Iran ha definito costruttivo l'incontro straordinario tenuto oggi a Vienna tra Teheran e i firmatari del patto nucleare. L'atmosfera era costruttivo. Le discussioni sono state buone ", ha affermato il vice ministro degli Esteri iraniano, Abas Araqchi dopo essersi incontrati nella capitale austriaca con rappresentanti dei paesi membri dell'accordo nucleare, ovvero Regno Unito, Francia, Russia e Cina, più Germania. Nelle dichiarazioni offerte alla stampa, Araqchi ha sottolineato che tutti i paesi coinvolti nel Piano d'azione comune globale (JCPOA), si sono impegnati a rispettare gli obblighi assunti Firmando questo accordo. D'altro canto, il viceministro degli esteri iraniano ha insistito sul fatto che la Repubblica islamica continuerà a ridurre i suoi impegni nucleari fino a quando gli europei garantiranno gli interessi dell'Iran, dopo l'uscita unilaterale dagli Stati Uniti dall'accordo. Iran ha ripetutamente criticato l'Europa per non aver preso misure pratiche per mantenere la fattibilità del documento, limitandosi ad adottare posizioni politiche dettate dagli...
Volley/Mondiali U21: l'Iran e' campione del mondo, batte Italia in finale
Volley\ Mondiali U21: Iran e' campione: batte Italia in finale- L’Iran si è imposto per 3-2 al termine di una partita molto intensa ed equilibrata che si è decisa sul filo di lana: i giovani eroi della Persia dopo aver raccolto sette successi consecutivi (battendo il Brasile con un netto 3-0) sono riusciti a spuntarla beffando gli azzurrini: (17-25, 25-17, 25-23, 22-25, 15-12). ...
Iran, Perrone: mediazioni fallite, ma soluzione è solo diplomatica
"I tentativi di mediazione compiuti fino ad ora per ricomporre la crisi con l'Iran "non hanno sortito il risultato che si prefiggevano", ma "sicuramente questa crisi non può che essere superata attraverso tentativi diplomatici di questo tipo". Così l'ambasciatore italiano a Teheran, Giuseppe Perrone, ha commentato l'ipotesi di una mediazione di paesi come l'Iraq, il Giappone e l'Oman, parlando a margine della Conferenza degli ambasciatori alla Farnesina."E' necessario trovare la quadra, cioè la formula che permetta all'Iran di sedersi al tavolo del negoziato", ha spiegato Perrone, aggiungendo che si tratta di "un obiettivo condiviso dall'Iran e dai nostri alleati". Al tempo stesso, secondo il diplomatico italiano, occorre trovare un modo che "salvaguardi gli interessi, come la libertà di navigazione e la sicurezza in senso lato". Perrone non esclude poi l'eventualità di una ricomposizione della crisi riguardo all'accordo sul programma nucleare di Teheran, ricusato dagli Stati Uniti. "La possibilità in teoria...
Iran, missione Hormuz, Londra prende le distanze dalla politica Usa
La missione del Golfo Persico guidata dall’Europa “non farà parte della politica di massima pressione degli Stati Uniti sull’Iran perché restiamo impegnati a preservare l’accordo nucleare iraniano”.Lo ha detto al parlamento il ministro degli Esteri britannico Jeremy Hunt. Oggi la Gran Bretagna ha annunciato una missione a guida europea per la libera navigazione dello Stretto di Hormuz, dopo il sequestro da parte dell’Iran di una petroliera battente bandiera britannica nello Stretto. In precedenza Londra aveva sequestrato la petroliera iraniana grace1 nello stretto di Gibilterra. ...
Calcio\ Iran, Stramaccioni: Esteghlal uno dei club piu' importanti d’Asia
- Andrea Stramaccioni ha scelto l’Iran. Ha deciso di cominciare una nuova avventura all’Esteghlal, ambizioni e voglia di fare. “Ho ricevuto il loro interesse fin da inizio di aprile, inizialmente era una curva professionale che non ero sicuro di intraprendere, poi giorno dopo giorno grazie anche a testimonianze importanti come quella di Julio Velasco che è stato tre anni in Iran e dell’Ambasciatore italiano a Tehran ho potuto meglio apprezzare e capire questa realtà a me sconosciuta”, dice l’ex allenatore dell’Inter a Tuttomercatoweb. Poteva anche andare in Turchia.“Inutile parlare di ciò che poteva essere, avevo anche altre offerte fuori Italia ma la mia decisione è stata questa e ne sono contento”. Con lei, nel suo staff ci sarà Sebastian Leto.“Ho avuto Sebastian per due stagioni al Panathinaikos, lui era già un leader e un aiuto in campo per l’allenatore, siamo sempre rimasti in contatto ela scorsa stagione ha smesso di giocare. Sapevo avesse...
Teheran: le sanzioni Usa un boomerang contro il dollar
L'Iran troverà soluzioni alternative per proseguire le forniture del suo petrolio nel mercato mondiale, gli Stati Uniti fanno troppo affidamento al potere del dollaro. Questa dichiarazione è stata data dal ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif in un'intervista concessa oggi alla Cnn. Al capo della diplomazia iraniana è stato chiesto cosa avrebbe fatto Teheran, in considerazione del fatto che gli Stati Uniti, mediante le sanzioni, sono in grado di azzerare le esportazioni del petrolio iraniano. "Suscita rammarico per l'Iran e la comunità internazionale come gli Stati Uniti possano esortare i principali attori globali a giocare con le regole americane contro il diritto internazionale e a scapito dei propri interessi", ha osservato Zarif. "Continueremo a vendere il nostro petrolio, i volumi di produzione sono diminuiti, ma troveremo dei modi per normalizzare la situazione: come vedete da noi il mercato valutario si è stabilizzato dopo un anno di fluttuazioni, la situazione sta...
Teheran: le sanzioni Usa un boomerang contro il dollar
L'Iran troverà soluzioni alternative per proseguire le forniture del suo petrolio nel mercato mondiale, gli Stati Uniti fanno troppo affidamento al potere del dollaro. Questa dichiarazione è stata data dal ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif in un'intervista concessa oggi alla Cnn. Al capo della diplomazia iraniana è stato chiesto cosa avrebbe fatto Teheran, in considerazione del fatto che gli Stati Uniti, mediante le sanzioni, sono in grado di azzerare le esportazioni del petrolio iraniano. "Suscita rammarico per l'Iran e la comunità internazionale come gli Stati Uniti possano esortare i principali attori globali a giocare con le regole americane contro il diritto internazionale e a scapito dei propri interessi", ha osservato Zarif. "Continueremo a vendere il nostro petrolio, i volumi di produzione sono diminuiti, ma troveremo dei modi per normalizzare la situazione: come vedete da noi il mercato valutario si è stabilizzato dopo un anno di fluttuazioni, la situazione sta...
Iran, petroliera Gb a Bandar Abbas
La petroliera britannica Stena Impero, fermata ieri dai Guardiani della rivoluzione islamica, è arrivata nel porto di Bandar Abbas, nella provincia iraniana di Hormozgan. Lo ha annunciato il direttore generale dell'autorità portuale Allahmorad Afifipour precisando che il cargo è stato fermato "per essersi scontrato con un peschereccio e per non aver risposto alla richiesta di spiegazioni". ...
Iran, ad agosto regalati un viaggio!
- Se oggi un occidentale decidesse di andare in Iran avendo una conoscenza del Paese basata esclusivamente sull’immagine che di esso i media hanno dipinto per 40 anni, la sensazione che avrebbe giunto a destinazione sarebbe sorprendente.Se immaginiamo di trovare repressione, diritti umani violati, donne ridotte in schiavitù e bombe atomiche ad ogni angolo di strada, rimaniamo assai delusi. Per questi motivi crediamo fermamente che l’unico modo per conoscere veramente l’Iran sia proprio visitarlo. Per tutti coloro che vogliono andare oltre la propaganda, proponiamo un incantevole viaggio alla scoperta dell’antica Persia. ...
Zarif: la porta del negoziato è "aperta" se Trump rimuove le sue sanzioni
Zarif crede che Trump abbia intorno a sé diverse persone in cerca del conflitto tra Teheran e Washington.Il Ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha dichiarato, ieri, in un'intervista con la NBC che l'Iran non vuole una guerra con gli Stati Uniti, precisando che il presidente Donald Trump deve togliere le sanzioni economiche dure contro Teheran per aprire la strada al dialogo."Una volta che tali sanzioni vengono sollevate, poi (...) il margine di negoziazione è completamente aperto", ha spiegato Zarif durante la sua visita a New York per partecipare a una conferenza sullo sviluppo sostenibile, e ha aggiunto che è stata Washington a infliggere un duro colpo alla diplomazia ritirandosi dallo storico accordo nucleare del 2015 unilateralmente."Sono gli Stati Uniti ad aver abbandonare il tavolo dei negoziati e il loro ritorno sarà sempre il benvenuto", ha precisato Zarif, affermando che nessuno dei due governi sta cercando un conflitto armato."Non...
Nucleare Iran, ministri degli Esteri Ue: Salvare l'accordo
Teheran- Come salvare l'accordo nucleare iraniano, e` stato ...il tema principale discusso dai ministri degli Affari esteri riuniti ieri a Bruxelles.Il ministro spagnolo per gli affari esteri Josep Borrell, che è stato nominato per diventare il prossimo alto rappresentante della diplomazia europea, è stato molto critico nei confronti degli Stati Uniti:"Siamo assolutamente contrari e non riconosciamo l'extraterritorialità che gli Stati Uniti pongono alle loro leggi e per noi l'accordo nucleare con l'Iran è fondamentale, stiamo facendo tutto il possibile per mantenerlo, sapendo quanto sia di ostacolo l'atteggiamento degli Stati Uniti ".Per l'Inghilterra, è ancora possibile trovare una soluzione.Per la Francia, l'Europa deve rimanere unita nel chiedere all'Iran di invertire la sua decisione ... anche se si trattava di una reazione alla decisione unilaterale degli Stati Uniti di abbandonare l'accordo nucleare. ...
Iran, Rohani pronti a negoziare con Usa se tornano ad accordo 2015
TEHERAN-Il presidente iraniano Hassan Rohani ha ribadito ieri che l'Iran è pronto ad avviare negoziati con gli Usa se Washington accetta di cancellare le sanzioni imposte nell'ultimo anno al Paese ritornando all'accordo sul nucleare del 2015.Il presidente iraniano ha inoltre sottolineato che Teheran "ha sempre creduto nel dialogo". Perciò, ha aggiunto, "se tolgono le sanzioni, mettono fine alle pressioni economiche e ritornano all'accordo, siamo pronti ad avere colloqui con l'America oggi".Nello stesso discorso, tenuto a Shirvan, nella provincia del Khorasan Settentrionale, Rohani ha affermato che la politica di "massima pressione" imposta dall'amministrazione di Donald Trump alla Repubblica islamica è fallita. "Gli Stati Uniti sono i principali sconfitti nella maggior parte delle crisi che hanno creato e sponsorizzato insieme ai loro alleati in Asia Occidentale ", ha proseguito il presidente iraniano.A questo proposito Rouhani, ha sottolineato che l'Amministrazione di Donald Trump non solo ha fallito nei suoi tentativi di destabilizzare paesi come...
Taekwondo, Universiadi 2019 di Napoli; trionfa l’Iran
Al maschile trionfa l’Iran che domina tutti gli incontri e travolge 33-6 l’Egitto in finale.Napoli- Ultima giornata di gare per il taekwondo alle Universiadi 2019 di Napoli. Ieri al Palazzetto dello Sport di Casoria si sono svolte le gare a squadre di combattimento, in cui non era presente l’Italia.Al maschile trionfa l’Iran che domina tutti gli incontri e travolge 33-6 l’Egitto in finale. Le due squadre avevano battuto in semifinale rispettivamente 36-10 la Malesia e 17-15 Taipei, che si aggiudicano quindi le medaglie di bronzo.Al femminile invece successo di Taipei, che vince 19-17 il derby asiatico in finale contro la Corea del Sud. ...
Usa frenano su sanzioni contro capo diplomazia iraniana
Gli Stati Uniti hanno deciso di non introdurre al momento sanzioni personali contro il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif.Lo riporta la Reuters con un riferimento a fonti coinvolte nella questione. In precedenza aveva paventato sanzioni contro il capo della diplomazia iraniana il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Steven Mnuchin. Tuttavia gli interlocutori dell'agenzia riferiscono che questa decisione è stata rivista. È stato riferito che tra gli oppositori delle misure afflittive contro Zarif figura il segretario di Stato americano Mike Pompeo. La prossima settimana Zarif prenderà parte ad una riunione ministeriale alle Nazioni Unite, dove si parlerà di sviluppo sostenibile, conflitti, uguaglianza di genere, fame e cambiamenti climatici. Per esserci, il ministro iraniano avrà bisogno di un visto americano, che difficilmente otterrebbe se finisse nella blacklist di Washington ...
Iran esorta Inghilterra a rilasciare petroliera sequestrate
Teheran- L'Iran chiede all'Inghilterra di rilasciare al più presto possibile ...la petroliera iraniana sequestrata dalle autorità di Gibilterra. Lo ha annunciato venerdì il portavoce del ministero degli esteri dell'Iran, Abbas Mousavi."Tutti noi insistiamo sul fatto che è necessario rilasciare la petroliera il prima possibile, dal momento che questo è nell'interesse di tutte le parti", ha detto Mousavi. Ha aggiunto che altrimenti "il Regno Unito rischia di essere trascinato in un gioco pericoloso".Secondo il portavoce del ministero degli Esteri, "i documenti indicano che, contrariamente alle affermazioni di Londra sulla legalità della detenzione, tali azioni non sono giustificate da un punto di vista legale". ...
Russia all'Iran: "Siamo al vostro fianco"
TEHERAN-"Senza considerare il ruolo che l'Iran svolge e garantirne gli interessi nazionali, è impossibile raggiungere una sicurezza duratura ed effettiva nella regione". Lo ha affermato Alexander Lavrentiev, inviato del presidente russo Vladimir Putin, in visita a Teheran. TEHERAN-"Senza considerare il ruolo che l'Iran svolge e garantirne gli interessi nazionali, è impossibile raggiungere una sicurezza duratura ed effettiva nella regione". Lavrentiev durante un incontro con Ali Shamkhani, segretario del Consiglio supremo per la sicurezza nazionale (SNSC) dell'Iran ha ribadito il sostegno a Teheran nelle tensioni sul nucleare, criticando il ritiro unilaterale degli Usa dall'accordo del 2015 e le tensioni create da Washington.Lavrentiev, ha viaggiato in Iran su ordine diretto del presidente Putin per consegnare un rapporto su un incontro trilaterale che si è svolto il mese scorso tra i funzionari americani, russi e del regime sionista nella città occupata di Gerusalemme al-Quds. ...
Nucleare Iran, Aiea conferma arricchimento dell'uranio
Teheran- Yukiya Amano, direttore dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha ...dichiarato ieri che gli ispettori hanno confermato l'aumento del livello di arricchimento dell'uranio in Iran.Lo ha riferito il rappresentante dell'Aiea Fredrik Dahl."Il direttore Yukiya Amano ha informato i consiglieri dell'Aiea che l'8 luglio gli ispettori dell'agenzia hanno scoperto che l'Iran ha arricchito l'uranio al di sopra del 3,67%", ha detto Dahl ai giornalisti.Domenica scorsa Iran ha annunciato la seconda fase di alleggerimento degli obblighi dell'accordo nucleare per il fatto che le controparti del piano d'azione globale congiunto (BARJAM) non sono riusciti a soddisfare le richieste iraniane in relazione agli interessi economici nazionali. Teheran ha annunciato l'avvio dell'arricchimento dell'uranio al di sopra del livello del 3,67% previsto dall'accordo nucleare. ...
Iran: mozione per chiedere un pagamento alle navi che attraversano Stretto Hormuz
TEHERAN-Il Parlamento iraniano(Majlis) prevede di approvare una mozione che consente al Paese di chiedere alle navi straniere che transitano attraverso lo Stretto di Hormuz di pagare per attraversarlo garantendo in cambio la loro sicurezza.Amirhossein Qazizadeh Hashemi, un deputato iraniano ha annunciato che è stata presentata una richiesta da alcuni membri del Majlis la quale chiede l'approvazione di una mozione che consenta al Paese di chiedere pagamento dei costi della sicurezza alle navi straniere che attraversano lo Stretto di Hormuz nel Golfo Persico.Lo Stretto di Hormuz è uno stretto che mette in comunicazione il Golfo di Oman a sud-est, con il Golfo Persico ad ovest.Questo stretto è una specie di gomito ed è un punto di grandissima importanza strategica poiché qui transita circa un quinto della produzione mondiale di petrolio. ...
Iran: mozione per chiedere un pagamento alle navi che attraversano Stretto Hormuz
Teheran- Yukiya Amano, direttore dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica ha ...dichiarato ieri che gli ispettori hanno confermato l'aumento del livello di arricchimento dell'uranio in Iran.Lo ha riferito il rappresentante dell'Aiea Fredrik Dahl."Il direttore Yukiya Amano ha informato i consiglieri dell'Aiea che l'8 luglio gli ispettori dell'agenzia hanno scoperto che l'Iran ha arricchito l'uranio al di sopra del 3,67%", ha detto Dahl ai giornalisti.Domenica scorsa Iran ha annunciato la seconda fase di alleggerimento degli obblighi dell'accordo nucleare per il fatto che le controparti del piano d'azione globale congiunto (BARJAM) non sono riusciti a soddisfare le richieste iraniane in relazione agli interessi economici nazionali. Teheran ha annunciato l'avvio dell'arricchimento dell'uranio al di sopra del livello del 3,67% previsto dall'accordo nucleare. ...
Iran: mozione per chiedere un pagamento alle navi che attraversano Stretto Hormuz
TEHERAN-Il Parlamento iraniano(Majlis) prevede di approvare una mozione che consente al Paese di chiedere alle navi straniere che transitano attraverso lo Stretto di Hormuz di pagare per attraversarlo garantendo in cambio la loro sicurezza.Amirhossein Qazizadeh Hashemi, un deputato iraniano ha annunciato che è stata presentata una richiesta da alcuni membri del Majlis la quale chiede l'approvazione di una mozione che consenta al Paese di chiedere pagamento dei costi della sicurezza alle navi straniere che attraversano lo Stretto di Hormuz nel Golfo Persico.Lo Stretto di Hormuz è uno stretto che mette in comunicazione il Golfo di Oman a sud-est, con il Golfo Persico ad ovest.Questo stretto è una specie di gomito ed è un punto di grandissima importanza strategica poiché qui transita circa un quinto della produzione mondiale di petrolio. ...
Nucleare, Iran: nuova scadenza di 60 giorni ai paesi Ue o una «terza tappa»
TEHERAN-L’Iran stabilirà altri 60 giorni come nuova scadenza per i Paesi europei e i colloqui continueranno con l’Ue per soddisfare le richieste di Teheran. Lo ha detto il viceministro degli Esteri Abbas Araghchi in conferenza stampa. "Una lettera scritta dal ministro degli Esteri iraniano Zarif, sarà inviata alla signora Mogherini, alto rappresentante Ue, nella quale sono state chiarite le richieste dell'Iran", ha detto Araghchi. La Repubblica islamica chiede agli europei di spingere sullo strumento finanziario Instex - pensato per aggirare le sanzioni americane e consentire la continuazione degli scambi economici fra l’Europa e l’Iran - acquistando petrolio iraniano o fornendo una linea di credito per il Paese. Allo scadere di questi nuovi 60 giorni Teheran minaccia una «terza tappa» nel processo di superamento dell’accordo sul nucleare del 2015. Il 7 luglio l'Iran ha annunciato dopo le ulteriori e più stringenti sanzioni Usa e dopo la fine dell'ultimatum di 60 giorni dato all'Ue di smarcarsi...
BARJAM\ Iran, superato 300 kg d'uranio
- "In base alle informazioni in mio possesso, l'Iran ha superato il limite di 300 kg" di uranio a basso arricchimento (al 3,67%) fissato dall'accordo sul nucleare del 2015.Lo ha confermato il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, citato dall'Isna.Si tratta del primo obbligo dell'intesa non più rispettato da Tehran, che aveva anche annunciato di voler oltrepassare la soglia massima di 130 tonnellate del suo stock di acqua pesante. "Lo avevamo annunciato. Riteniamo che sia un nostro diritto nell'ambito del BARJAM", ha sottolineato Zarif ...
L'Iran concede la residenza di 5 anni agli investitori stranieri
Il governo iraniano ha accordato lo status di residenza agli investitori stranieri in quanto cerca di far fronte agli impatti delle sanzioni che hanno influenzato le entrate petrolifere del paese.Nel tentativo di aprire agli investimenti stranieri in Iran, il governo ha approvato oggi il decreto che permette agli stranieri di stabilirsi nel paese per cinque anni se fanno un investimento di almeno 250 mila euro o il suo equivalente in altre valute estere, lo riferisce l'agenzia ISNA. Il rapporto afferma che la misura era parte di nuovi regolamenti approvati in una sessione del consiglio dei ministri la scorsa settimana onde facilitare gli investimenti esteri diretti (IED) in Iran. ...
Iran: l'INSTEX una 'bella macchina senza carburante'
TEHERAN-L'ambasciatore permanente dell'Iran presso le Nazioni Unite Takht Ravanchi ha paragonato il meccanismo di pagamento europeo l'INSTEX, progettato per continuare a commerciare con l'Iran e aggirare le sanzioni statunitensi, ad una "bella macchina senza carburante"."Personalmente ritengo che INSTEX nelle sue condizioni attuali non sia sufficiente: questo meccanismo senza soldi è come una bella macchina senza carburante. Gli europei ci hanno chiesto di rimanere nel JCPOA(accordo sul nucleare iraniano del 2015). Abbiamo aspettato un anno come richiesto, ma abbiamo detto alle nostre controparti che avevamo bisogno del compimento, da parte loro, di passi concreti per mantenere l'accordo nucleare. Le semplici dichiarazioni a sostegno del patto non risolvono i nostri problemi ", ha ribadito Takhte Ravanchi. L'inviato Iran ha rimproverato gli europei per non aver fatto nulla di "tangibile" dal ritiro degli Stati Uniti dal JCPOA, nel maggio 2018, aggiungendo che "non possiamo mantenere unilateralmente i nostri imepegni nell'ambito dell'accordo e non...
Iran-UE: è diventato operativo l'INSTEX, meccanismo anti-sanzioni Usa
TEHERAN-L' INSTEX, il meccanismo europeo per il commercio con l'Iran, è stato messo in funzione. Lo ha annunciato Helga Schmid segretario generale del SEAE, il Servizio europeo per l’azione esterna citato dall'agenzia Tabnak.Venerdì Schmid sul suo account Twitter ha scritto:" il sistema l'INSTEX è diventato operativo e abbiamo anche fatto buoni progressi sui progetti di Arak e di Fordow.""La Francia, la Germania e il Regno Unito hanno informato i partecipanti che l'INSTEX è stato messo in funzione ed è disponibile per tutti gli stati membri della UE", ha confermato la rappresentante l'Ue confermando che le prime transazioni sono già in fase di elaborazione.La notizia è arrivata al termine della riunione della Commissione del piano di azione congiunto globale svoltasi ieri a Vienna tra i rappresentanti dell'Iran e dei Paesi restanti nell'accordo nucleare firmato nel 2015, come ultimo tentativo di salvare l'intesa dopo l'uscita degli Stati Uniti un anno fa. L'INSTEX...
Iran: le sanzioni Usa sono completamente inutile
Le nuove sanzioni statunitensi contro l’ayatollah Khamenei, otto ufficiali dei pasdaran e il ministro degli esteri Mohammad Javad Zarif sono completamente inutili.Lo ha dichiarato il presidente della commissione iraniana per la sicurezza nazionale e la politica estera Mojtaba Zonnour. "Hanno sanzionato il ministro degli esteri Zarif, che è, secondo le leggi internazionali, impossibile. Anche il leader della rivoluzione islamica, che non ha viaggiato all’estero da quando è presidente e non ha un conto bancario, è stato sanzionato", ha detto Zonnour. Egli ha osservato che le misure intese a tagliare l'accesso di ayatollah Khamenei agli strumenti finanziari sono completamente inutili.Per quanto riguarda contro gli ufficiali pasdaran, che gli Stati Uniti hanno precedentemente classificato come organizzazione terroristica, Zonnour ha notato che l'organizzazione è già stata sanzionata ripetutamente, e ha sottolineato che "imporre sanzioni ai comandanti dell'IRGC è completamente inutile". Le dichiarazioni di Zonnour hanno seguito l'annuncio ufficiale da parte dell'Unione Europea, venerdì...
Rohani-Macron: una risposta "decisiva" agli Usa se violeranno lo spazio aereo Iran
TEHERAN-Teheran non vuole una guerra con Washington, ma darà una risposta "decisiva" agli americani se violeranno ancora una volta lo spazio territoriale dell'Iran. Lo ha avvisato il presidente iraniano Hassan Rohani citato dalla PressTV.Rohani martedì in una conversazione telefonica con il suo omologo francese Emmanuel Macron ha ribadito ancora una volta che l'Iran non vuole una guerra con gli Stati Uniti ma risponderà con decisione qualsiasi aggressione."Se gli americani vogliono violare ancora una volta le acque o lo spazio aereo dell'Iran, le nostre forze armate hanno il dovere di affrontarli e gli daranno una risposta decisiva", ha detto il capo di stato iraniano .Macron, dal canto suo, ha affermato che l'escalation delle tensioni nella regione non sarà utile per nessun paese chiedendo all'Iran di evitarlo. ...
Iran, inutili nuove sanzioni Usa
TEHERAN (Pars Today() – "Non sappiamo proprio quali possano essere" le possibili nuove sanzioni americane contro l'Iran "e cosa vogliano prendere ancora di mira, e inoltre non riteniamo che avranno alcun impatto". Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Abbas Mousavi, rispondendo a una domanda nella sua conferenza stampa settimanale a Teheran. ...
Rohani:'l'intrusione Usa nello spazio aereo Iran l'inizio di nuova tensione in regione'
TEHERAN-Il presidente iraniano Hassan Rouhani riferendosi alla recente violazione dello spazio aereo dell'Iran da parte di un drone spia americano l'ha definita "l'inizio di una nuova tensione nella regione"."La nostra è una regione molto sensibile e la sicurezza del Golfo Persico e del Mare di Oman è significativa per molti paesi", ieri ha detto Rohani in un incontro con la Presidente dell'Unione Interparlamentare (UIP) Gabriela Cuevas Barrón a Teheran, citato dalla PressTV." Intanto, ha proseguito il capo di stato iraniano, ci aspettiamo che tutti gli organismi internazionali mostrino una reazione adeguata a questo atto di aggressione da parte degli Stati Uniti".Un drone americano è stato abbattuto nella giornata di giovedì 20 giugno dopo aver ricevuto ripetuti avvertimenti radio di non entrare nello spazio aereo di Teheran. Il velivolo era impegnato in una chiara operazione di spionaggio.La presidente dell'UIP, dal canto suo, ha elogiato l'Iran per aver svolto un ruolo chiave...
Iran, pronti a fronteggiare qualsiasi minaccia
- "Indipendentemente dalle decisioni prese dagli Stati Uniti, non permetteremo alcun atto di intrusione nel territorio della Repubblica Islamica e siamo pronti a fronteggiare qualsiasi minaccia all'integrità dell'Iran".L'ha dichiarato all'agenzia di stampa 'Tasnim' il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Abbas Mousavi, dopo che ieri Trump ha spiegato di aver deciso di annullare all'ultimo il raid contro l'Iran. "Le nostre decisioni non sono soggette alle loro decisioni (degli Stati Uniti) e affronteremo l'aggressione, indipendentemente dal livello delle minacce", ha aggiunto Mousavi. ...
Incontro Mogherini-Pompeo: si è discusso dell'Iran?
WASHINGTON-Ieri l'alta rappresentante dell'Ue, Federica Mogherini e il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo hanno tenuto un incontro a Washington. Ancora i dettagli del loro incontro non sono stati svelati. Probabilmente uno dei principali temi discussi tra le due parte sarebbe stato l'accordo nucleare dell'Iran. Prima di questo incontro Mogherini in una conferenza stampa tenutasi a Lussemburgo aveva ribadito ancora una volta che l'Iran ha sempre mantenuto i propri impegni nell'ambito dell'accordo nucleare aggiungendo che l'Ue prima di prendere qualsiasi decisione sul ridimensionamenti degli obblighi annunciati da parte dell'Iran nell'ambito del Piano d'azione congiunto globale(Barjam) aspetterà le valutazioni della Agenzia internazionale per l'energia atomica "Comincio dicendo chiaramente che la nostra valutazione della realizzazione dell'accordo sul nucleare non si baserà mai su dichiarazioni, ma sulle valutazioni e sulle relazioni fatte dall'agenzia internazionale per l'energia atomica. Gli annunci sono elementi pertinenti della dialettica politica, ma la nostra valutazione sull'attuazione dell'accordo i basa sui fatti. Si...
Incontro Pompeo-Salvini: hanno discusso anche su Iran
WASHINGTON-Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d'America in una nota diffusa ieri sul proprio sito ha rivelato alcuni dettagli sull' incontro tenutosi il 17 giugno tra il vicepremier Matteo Salvini e il Segretario di Stato americano Mike Pompeo a Washington. "Il rafforzamento della cooperazione nel settore della sicurezza e della difesa tra Stati Uniti e l'Italia sono stati tra i temi al centro dell'incontro.", si legge nella nota che prosegue ancora:" Pompeo e Salvini hanno discusso anche la necessità di affrontare i rischi sulla sicurezza regionale della Russia e dell'Iran ed il rapporto economico tra gli Usa e la Cina". ...
Volley, Nations League 2019: Iran al commando
Nel weekend è andata in scena la terza tappa della Nations League 2019 di volley maschile. Teheran- Al comando della graduatoria si è portato l’Iran con 8 vittorie, i persiani hanno travolto Canada e Russia per 3-0 e hanno battuto la Polonia al tie-break rimontando da 1-2. Seconda piazza per il Brasile, sempre con 8 successi all’attivo ma con 2 punti in meno rispetto all'Iran: i Campioni Olimpici sono incappati nella prima sconfitta stagionale, battuti dalla Serbia delle riserve al tie-break prima di liquidare Portogallo e Cina. La Russia è quarta a causa del ko contro l’Iran ma ha battuto Polonia e Canada, Francia quinta. Di seguito tutti i risultati del fine settimana e la nuova classifica della Nations League 2019 di volley maschile ...
Rohani: gli Usa sono una minaccia regionale e mondiale
- Il presidente iraniano Hassan Rohani ha accusato gli Stati Uniti di essere una "grave minaccia alla stabilità" regionale e mondiale dopo il rimpallo di accuse tra Tehran e Washington per l'attacco alle due petroliere nel Golfo dell'Oman."Negli ultimi due anni il governo degli Stati Uniti ha dato prova di un approccio aggressivo e rappresenta una grave minaccia alla stabilità nella regione e nel mondo, in violazione di tutte le regole internazionali", ha detto Rohani, nel corso di una riunione dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai.L'Iran ha "smentito categoricamente" il suo coinvolgimento negli attacchi alle petroliere nel Golfo dell'Oman, definendo "sospetta" la circostanza che una delle due navi colpite sia giapponese proprio mentre il premier Shinzo Abe era in visita in Iran. ...
VNL, Iran solo in vetta dopo 8 giornate
Nella prima partita della Pool 11 la Russia fatica, ma alla fine piega 3-1 il CanadaNella seconda partita l’Iran fa sua al tie-break in rimonta dall’1-2 la sentitissima sfida contro la Polonia. Con questo risultato l'Iran e` da sola in testa alla classifica con un punto di vantaggio sulla Russia, prossima avversaria nell’ultima sfida della Pool.Il risultato più importante è il ko casalingo della Francia a Cannes contro l’Argentina. ...
Iran: Germania, Instex presto operativo contro sanzioni Usa
- L' Instex, il sistema di pagamento messo a punto dai Paesi europei per consentire alle proprie aziende di avere rapporti commerciali con l'Iran aggirando le sanzioni statunitensi, dovrebbe presto essere operativo.Cosi' il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, ai giornalisti a Tehran. ha riferito che"Si tratta di un nuovo tipo di strumento, quindi non e' semplice renderlo operativo", ha dichiarato. "Ma tutti i requisiti formali sono stati messi in pratica, quindi presumo che saremo pronti per usarlo nel prossimo futuro". ...
Abe dopo 41 anni in Iran: ecco il suo programma di visita
TEHERAN-Tra poche ore il primo ministro giapponese Shinzo Abe arriverà a Teheran per una visita ufficiale di tre giorni.Proprio dopo il suo arrivo nella capitale iraniana Abe terrà un incontro con il presidente iraniano Hassan Rohani.Domani giovedì il premier giapponese sarà ricevuto dal sommo leader iraniano, ayatollah Ali Khamenei.Abe sarà accompagnato anche dal ministero degli Esteri nipponico il quale domani pomeriggio terrà un incontro con il suo omologo iranaino Mohammad Javad Zarif.Ieri il primo ministro del Giappone ha avuto una conversazione telefonica con Trump per discutere della visita in Iran.Quella imminente sarà la prima visita di un premier nipponico a Teheran da 41 anni. ...
Iran, la rinascita di Persepoli
SHIRAZ (Pars Today Italian) – Una squadra di archeologi e specialisti italiani ha restaurato nei giorni scorsi monumenti in rovina e sculture in bassorilievo abbandonate a Persepoli, città che fu la capitale cerimoniale del potente impero achemenide circa 25 secoli fa. . Metropoli pilastro di Ciro il Grande in Persia, fu conquistata e poi devastata da Alessandro Magno nel 330 a.C. Il gruppo di restauratori è associato alla fondazione "Archeologia senza frontiere", che sostiene l'istruzione e la formazione archeologica nelle nazioni in via di sviluppo. Il progetto di restauro è stato condotto nel mese di giugno sulla base di un accordo raggiunto dall'Iran per l'organizzazione del patrimonio culturale, dell'artigianato e del turismo. Le opere in pietra all'aperto di Persepoli sono confrontate con minacce costituite dalla diffusione di licheni e dalla presenza di umidità periodica che molti esperti ritengono impossibile combattere. Persepoli, sito patrimonio mondiale dell'UNESCO, si trova a solo un'ora di...
Iran: incontro a Teheran tra Il pres. Rohani e il ministro esteri Tedesco
"Siamo convinti che ci sia ancora una possibilità di salvare l'accordo sul nucleare, e la Ue può svolgere un ruolo positivo in questo senso". Lo ha detto questa sera il presidente iraniano Hassan Rohani, ricevendo a Tehera il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas. Rohani ha anche invitato i Paesi europei a resistere al "terrorismo economico degli Usa", come ha definito le pesantissime sanzioni imposte alla Repubblica islamica e le pressioni esercitate sugli altri Paesi perché non acquistino petrolio da Teheran. "Come possiamo instaurare la sicurezza nella regione quando gli Usa si ritirano dall'accordo e gli altri firmatari non rispettano i loro impegni?", ha chiesto il presidente iraniano, riferendosi in particolare a Gran Bretagna, Germania e Francia ...
Iran, premier giapponese Abe a Teheran dal 12 al 14 giugno
Il primo ministro giapponese Shinzo Abe sarà in visita in Iran dal 12 al 14 giugno. Secondo quanto riferito dal governo di Tokyo, sono ancora in corso i preparativi per gli incontri di Abe con l’ayatollah Khamenei e il presidente Hassan Rohani.Durante un regolare briefing con la stampa, il capo di gabinetto, Yoshihide Suga, ha detto che i dettagli di questa visita sono in via di definizione. Il premier, secondo la stampa locale, dovrebbe essere preceduto dal ministro degli Esteri Taro Kono. ...
Iran, min. Zarif in Iraq: incontro con pres. Saleh
- E’ stato un fine settimana di intensa attività diplomatica questo per l’Iran con il suo ministro degli Esteri, Mohammed Javad Zarif, in visita a Baghdad dove e' stato ricevuto dal presidente iracheno Burham Saleh.Secondo una nota della presidenza irachena, Saleh ha ribadito che Baghdad è intenzionata a preservare le relazioni con Tehran. Entrambe dopo aver discusso della situazione internazionale hanno espresso la volontà di evitare un’escalation nella regione e di andare verso un dialogo costruttivo. L’agenzia di stampa iraniana Fars News ha poi riferito che anche il numero due della diplomazia iraniana, Abbas Araghchi, e' impegnato in un tour nei paesi del Golfo Persico che lo ha portato prima in Qatar, poi in Oman e infine in Kuwait. Il tour ha lo scopo di ribadire gli sforzi iraniani per allentare la tensione con gli Stati Uniti e in vista del vertice dei paesi arabi dell'area previsto per la prossima...
Iran; si difenderemo da ogni aggression
Teheran- Il ministro degli esteri dell’Iran, Mohammad Javad Zarif, invitando gli stati europei a ... fare di più per preservare l’accordo nucleare con l’Iran, ha detto che l’iraniano si difenderà da ogni aggressione militare o economica.Parlando ieri in una conferenza stampa a Baghdad con il suo omologo iracheno Mohammed al-Hakim, Zarif ha detto: “Difenderemo qualsiasi tentativo di guerra contro l’Iran, che si tratti di una guerra economica o militare, e affronteremo questi sforzi con forza”.“Stiamo dicendo in modo molto chiaro e onesto che ci opponiamo alle azioni unilaterali intraprese dagli Stati Uniti. Siamo presenti con la Repubblica islamica dell’Iran nella sua posizione “, ha detto Hakim. ...
Iran: invio rinforzi Usa minaccia la pace
- Il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha denunciato come una "minaccia" per la pace internazionale l'invio di nuovi rinforzi militari americani nella regione. Giocando la solita carta, cioe' il presunto pericolo iraniano, gli Stati Uniti hanno moltiplicato nelle ultime settimane i dispiegamenti militari, dispiegando nel Golfo Persico una portaerei, caccia B-52, una nave da guerra e missili Patriot.Ieri, inoltre, il presidente Donald Trump ha annunciato l'invio di 1.500 soldati supplementari in Asia occidentale in maniera "preventiva".L'aumento "della presenza americana nella nostra regione è molto pericoloso e costituisce una minaccia per la pace e la sicurezza internazionali. Deve essere affrontato", ha affermato Mohammad Javad Zarif prima della sua partenza per il Pakistan, secondo l'agenzia di stampa ufficiale Irna.Ha aggiunto, alludendo alle affermazioni americane che menzionano 'minacce iraniane' per spiegare i rinforzi: "Gli americani rilasciano tali dichiarazioni per giustificare le loro politiche ostili e creare tensioni nel Golfo Persico. ...
Wilmots ha firmato, è nuovo ct dell'Iran
TEHERAN (Pars Today Italian) – Marc Wilmots, 50 anni, ex selezionatore del Belgio, ha firmato il contratto che lo lega alla nazionale dell'Iran fino al Mondiale del 2022, con un ingaggio di 1,2 milioni di dollari a stagione."L'accordo è stato firmato oggi presso la residenza dell'ambasciatore iraniano a Bruxelles, tra Wilmots e Mehdi Taj", presidente della Federcalcio dell'Iran, ha confermato un portavoce dell'ambasciatore. L'arrivo di Wilmots alla guida delle nazionale, in sostituzione del portoghese Carlos Queiroz, era stato anticipato la scorsa settimana. Il tecnico era anche volato a Teheran il 15 maggio per visionare le infrastrutture e siglare il contratto. ...
Festival Cannes, mostra di foto su alluvione in Iran
PARIGI-È in corso nella capitale francese, Parigi una mostra di fotografia e di multimedia dedicata alle alluvioni che hanno colpito l’Iran all’inizio della primavera.Le opere di 28 fotografi iraniani sono messe in mostra a margine del Festival di Cannes (dal 14 al 25 maggio).L’evento che durerà fino al 30 maggio è stato promosso da Farabi Cinema Foundation in collaborazione con la Mezzaluna Rossa iraniana e dal centro culturale dell’Iran a Parigi.Le foto raffigurano le dimensioni del disastro provocato dalle inondazioni e le sfide da affrontare dopo questo tragico evento nelle zone colpite dall’alluvione.Intanto le foto rappresentano anche con le immagini le difficoltà da affrontare nelle operazioni di soccorso e nella fornitura di attrezzature mediche a causa delle sanzioni americane. ...
Putin, Merkel e Macron confermano impegni per cooperare con Iran
TEHERAN-I leader di Russia, Germania e Francia hanno ribadito l'importanza di mantenere l'accordo nucleare con l'Iran. Lo riporta l'agenzia Irna.Martedì Vladimir Putin, Angela Merkel e Emmanuel Macron in una conversazione telefonica hanno sottolineato che il mantenimento dell'accordo sul nucleare iraniano garantirà la stabilità e la sicurezza internazionale. I tre leader hanno inoltre affermato che Mosca, Berlino e Parigi rimarranno impegnati per continuare le cooperazioni economiche con Teheran. ...
Iran avverte Usa: “non negoziamo sotto costrizione”
TEHERAN-L'Iran non negozierà mai con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a meno che gli Usa non mostrino a Tehran “rispetto” onorando gli impegni presi nell’ambito dell’accordo sul nucleare. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif.Zarif in una intervista rilasciata martedì alla CNN ha detto:" L’Iran non negozia mai sotto costrizione. Si dialoga con rispetto e non con le minacce”. Il ministro ha aggiunto che “ci saranno conseguenze dolorose se ci sarà un’escalation”, spiegando però che l’Iran non è interessato ad aumentare la tensione.Il capo della diplomazia iraniano ha inoltre criticato lo stazionamento della portaerei statunitense Abraham Lincoln e di altre forze nel Golfo Persico. “Tenere tutti queste armi in un’area così piccola è un rischio già di per sé”, ha spiegato il ministro. “È un momento in cui serve estrema prudenza e gli Stati Uniti stanno giocando a un gioco molto molto pericoloso”. ...
Iran: Zarif, Teheran non vuole una Guerra
Nessuno ha l’idea o l’illusione di poter sfidare Teheran”.Teheran- Il ministero degli esteri dell'Iran, Mohammad Javad Zarif, ripreso dall’agenzia di stampa ufficiale “Irna” al termine della sua visita a Pechino, ha detto che non ci sarà una guerra tra Stati Uniti e Iran, ma “nessuno può illudersi di poter sfidare la Repubblica islamica”.Affermazioni che arrivano all’apice delle tensioni tra i due paesi, in particolare dopo l’inasprimento delle sanzioni Usa nei confronti dell’Iran e dopo l’invio della portaerei Abraham Lincoln nel Golfo Persico da parte di Washington. Zarif ha detto tuttavia di non ritenere che un conflitto possa scoppiare, in primis perché “l’Iran non lo vuole”. Inoltre, perché “nessuno ha l’idea o l’illusione di poter sfidare Teheran”. ...
L'Europa contro la politica anti-iraniana degli Usa
La strategia della Casa Bianca di porre la massima pressione contro l'Iran non funzionerà e non garantirà gli interessi degli Stati Uniti.Lo ha affermato oggi il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, aggiungendo che le pressioni statunitensi contro l'Iran non avranno successo e contribuiranno solo ad aumentare le tensioni, motivo per cui l'Unione europea è contraria a questa strategia d Washington. Maas, nella sua intervista al quotidiano tedesco Passauer Neue Presse, ricordando che l'Unione europea è impegnata nel dialogo, ha ancora una volta criticato l'uscita unilaterale degli Stati Uniti dall'accordo nucleare iraniano (JCPOA). Mass ha anche avvertito gli Stati Uniti di un possibile confronto militare con l'Iran, ricordando che in tale scenario l'intera Asia occidentale sarebbe coinvolto, motivo per cui tutte le parti dovrebbero tenersi conto i pericoli di un'escalation di tensioni. Attualmente ci sono scontri in Iraq e in Siria. Qualsiasi altra tensione può peggiorare la situazione nella regione....
Nucleare\ Iran, Zarif: Siamo ancora impegnati al BARJAM
TOKYO (pars Today Itlian) - Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha sottolineato che Tehran, nonostante il ritiro unilaterale degli Stati Uniti, avvenuto l’8 maggio del 2018, dal Piano d'azione congiunta globale (JCPOA, in farsi BARJAM) continua a mantenere questo accordo internazionale. Lo ha detto stamane al suo arrivo a Tokyo parlando ai giornalisti. Nella capitale giapponese Zarif ha incontrato separatamente il suo omologo Taro Kano e il primo ministro Shinzo Abe, con i quali ha discusso oltre le questioni di interesse comune anche gli ultimi sviluppi della regione sopratutto le mosse provocatorie degli Usa contro l'Iran. "Sono inaccettabili l’escalation di tensioni provocate dagli Stati Uniti contro la Repubblica islamica", ha detto il capo della diplomazia iraniana. Sia Abe che Kano dal canto loro hanno "apprezzato impegno" di Tehran nell'attuare l'intesa nucleare invitando a Tehran di continuare a mantenere il BARJAM. "Noi agiamo con il massimo di responsabilita' ", ha...
Pompeo: Usa non vogliono guerra con Iran
SOCHI-Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha detto ieri che gli Stati Uniti non vogliono una guerra con l’Iran, pur essendo a favore di una pressione su Teheran. Lo riporta la PressTV.“Fondamentalmente, non stiamo cercando una guerra con l’Iran”, ha detto Pompeo in una conferenza stampa con il suo omologo russo Sergei Lavrov a Sochi, nel sud della Russia.L'ex capo della CIA ha inoltre ripetuto le solite infondate minacce contro Teheran, affermando:" abbiamo espresso la nostra opinione l’anno scorso, se gli interessi americani sono in pericolo, naturalmente risponderemo appropriatamente”, aggiungendo:”... faremo di tutto per rendere l’Iran un paese normale".È da ricordare che anche ieri l'inviato iraniano presso le Nazioni Unite, Majid Takht-Ravanchi ha definito lo schieramento delle forze militari Usa vicino all'Iran come una semplice "guerra psicologica" mirata all'intimidazione del Paese. ...
Iran esorta Usa ad andarsene dalla regione
Il contrammiraglio Hossein Khanzadi, comandante della Flotta militare iraniana, ha commentato la decisione di Washington sul trasferimento nel Vicino Oriente della portaerei Arlington, dicendo che gli Stati Uniti devono abbandonare la regione. “La presenza degli USA nella regione è giunta al termine e gli Stati Uniti devono andarsene”: queste le parole di Khanzadi, riportate dall’agenzia locale ISNA. “I discorsi sul trasferimento di portaerei nella regione del Golfo Persico non sono una novità: gli USA cercano di aumentare le probabilità che scoppi una guerra”, ha affermato. L’intensificazione del conflitto parte dalle dichiarazioni con le quali le autorità iraniane hanno rivelato l’intenzione di “interrompere l’esecuzione di alcuni obblighi” stabiliti dall’accordo sul nucleare. ...
Nucleare Iran: riunione di 'emergenza' di Germania, G. Bretagna e Francia a Bruxelles
BRUXELLES-Oggi lunedì i ministri degli Esteri dell'Unione Europea insieme a Federica Mogherini, Alto Rappresentante UE per la politica estera e di sicurezza terranno una riunione di "emergenza" a Bruxelles per esaminare il recente comunicato rilasciato dall'Iran sul Piano d'azione globale congiunto (Barjam). Secondo l'agenzia Irna, i ministri degli Esteri di Germania, Francia e Gran Bretagna discuteranno oggi la recente decisione dell'Iran per modificare la sua posizione su due punti dell'accordo: parti relative allo stoccaggio di uranio arricchito ed acqua pesante. Mercoledì scorso l'Iran inviando le lettere separate ai leader di Regno Unito, Francia, Germania, Russia e Cina li ha informati della sua decisione per ridurre alcuni dei suoi impegni presi volontariamente nell'ambito dell'accordo multinazionale, un anno dopo che gli Stati Uniti hanno abbandonato unilateralmente il documento internazionale. L’Iran e l'Europa hanno messo a punto un sistema di scambio, simile al baratto, per evitare transazioni finanziare dirette con l’Iran e vanificare l’effetto delle sanzioni...
Iran: Pres.Rohani, non ci arrenderemo agli Usa
Le attuali pressioni politiche ed economiche imposte dai nemici dell'Iran sono senza precedenti nella storia della Rivoluzione islamica. "Tuttavia, arrendersi alle pressioni degli Stati Uniti non è un'opzione per l'Iran, ma troveremo sicuramente delle soluzioni".Lo ha detto oggi a Teheran il presidente iraniano Hassan Rohani in un incontro con un gruppo di attivisti politici. Nei giorni scorsi Washington ha imposto nuove sanzioni a Teheran e rafforzato la propria presenza militare nella regione. ...
Iran, turismo prospera nonostante sanzioni Usa
– Le cifre divulgate dall‘Iran’s Cultural Heritage, Handcrafts and Tourism Organization mostrano che più di 7,8 milioni di stranieri si sono recati in Iran durante l’ultimo anno iraniano (terminato il 20 marzo), indicando un aumento del 52 %% (2,1 milioni di visitatori), rispetto lo scorso anno.Ali Asghar Mounesan, capo del Patrimonio culturale iraniano, Artigianato e Organizzazione del turismo, i turisti in entrata hanno portato circa 11,8 miliardi di dollari di entrate al Paese durante questo periodo. Il grande balzo arriva nonostante il fatto che la reimposizione delle sanzioni statunitensi costituisca una seria minaccia per il settore emergente.“Nonostante tutte le restrizioni esterne, principalmente dagli Stati Uniti, siamo riusciti ad attrarre più viaggiatori stranieri nel Paese”, ha dichiarato Mounesan, aggiungendo che i costi inferiori dei pacchetti di viaggio in Iran sono un fattore chiave per rendere il Paese più attraente per gli stranieri. L’enorme svalutazione del rial, sulla scia delle sanzioni reimpiegate...
Iran, arriva la reazione dell’Ue:"facciamo tutto per attuare Instex"
TEHERAN-È arrivata finalmente la reazione da parte dell’Unione europea in seguito all'annuncio dell'Iran di un eventuale abbandono del trattato sul nucleare del 2015 e sulla ripresa dell’arricchimento dell’uranio. L’Unione ha dichiarato che continuerà comunque a intrattenere rapporti commerciali con l’Iran nonostante le sanzioni statunitensi. Il comunicato sottolinea lo sforzo dell’Unione nel preservare l’accordo stretto nel 2015 con Teheran, dopo che l’anno scorso gli Stati Uniti si erano tirati indietro e avevano reimposto le sanzioni sull’Iran. “Stiamo facendo di tutto per preservare e far funzionare il patto, sostenuto dal Consiglio di Sicurezza dell’Onu," si legge nel comunicato dell’Ue. L’Iran e l'Europa hanno messo a punto un sistema di scambio, simile al baratto, per evitare transazioni finanziare dirette con l’Iran e vanificare l’effetto delle sanzioni USA. L’espediente, chiamato Instex, non è ancora operativo perchè l'Ue non ha rispettato le sue promesse al riguardo e non ha completato la sua parte del progetto. E’ stato anche...
Inviato Iran a Roma:'l'Ue sostenga l'accord. Non basta la politica, ci vogliono i fatti'
ROMA-Il rischio di un conflitto tra Iran e Stati Uniti è aumentato a causa del "comportamento degli Usa nella regione", ma Teheran, pur non volendo una guerra, è "in grado di difendersi". E' quanto afferma l'ambasciatore iraniano in Italia, Hamid Bayat, in un'intervista all'ANSA. "Spero che questo non accada. Siamo sempre stati una nazione pacifica. Allo stesso tempo, siamo in grado di difenderci". Bayat esclude con certezza che Teheran accetti di aprire trattative con gli Usa: "L'inizio di qualsiasi negoziato - sottolinea - è soggetto al rispetto reciproco, alla parità di trattamento delle parti, alla correttezza, alla giustizia e senza alcuna condizione". Tutte cose che al momento non esistono. "Il sostegno puramente politico non è sufficiente e l'Europa dovrebbe prendere provvedimenti concreti", sottolinea l'ambasciatore. Questo, insiste, fa parte degli "obblighi" di Francia, Gran Bretagna e Germania, che con Cina, Russia e Usa hanno firmato l'accordo nel 2015. Mentre l'Iran "ha pienamente adempiuto" ai...
Zarif arrivato a Mosca:"Iran non uscirà dall'accordo nucleare
TEHERAN-L'Iran non abbandonerà l'accordo firmato nel 2015. Così il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif al suo arrivo a Mosca."Tutte le contromisure da adottare che saranno annunciate mercoledì sono decisamente nel quadro dell'accordo nucleare del 2015 e Teheran non abbandonerà questo patto internazionale", ha detto il capo della diplomazia iraniano.Secondo alcune fonti oggi mercoledì sarebbero annunciate delle contromisure da adottare dal Paese in reazione al ritiro Usa dall'accordo del 2015.Parlando martedì sera ai giornalisti Zarif ha detto:" lo scorso anno anche se Washington non ha rispettato gli impegni presi nell'ambito dell'accordo nucleare con Teheran, l'Iran ha invece mantenuto un atteggiamento pieno di "pazienza e tolleranza strategica"."Purtroppo l'Unione Europea e altri membri della comunità internazionale non sono riusciti a resistere alle pressioni degli Stati Uniti al riguardo", ha concluso l'alto funzionario iraiano.Oggi il ministro iraniano terrà incontro con il suo omologo russo Sergej Lavrov, a Mosca. Durante l'incontro, i due...
L'Iran alla 58/A Biennale Arte Venezia
VENEZIA (Pars Today Italian) – "Of Being and Singing" èil titolo della mostra presentata dalla Repubblica islamica dell'Iran alla 58/A Biennale Arte di Venezia.Vi sono esposte opere di Reza Lavassani, Samira Alikhanzadeh e Ali Meer Azimi. L'allestimento è al Fondaco Marcello (San Marco, Calle del Traghetto) e aprirà domani alla stampa (ore 10). Il progetto vuol rappresentare "un omaggio alla vita, ai momenti preziosi del passato, del presente e del futuro". La mostra, spiega una nota dei curatori, porta un messaggio di pace da parte della comunitàculturale e artistica iraniana. I tre artisti mostreranno l'Iran omaggiandone "la gloria e il tempo, l'identità e la memoria, la realtàe i sogni. Contrariamente all'immaginario comune esistente negli ambienti internazionali - spiega -, che vuole l'arte iraniana basata su concetti e motivi locali. Ideata dal curatore Ali Bakhtiari, "Of Being and Singing" e stata commissionata da Hadi Mozaffari del Visual Arts Affair Office, e...
Pres.Rohani, pronti a riprendere il nucleare
Il presidente iraniano Hassan Rohani annuncerà mercoledì la ripresa parziale del programma nucleare, senza però lasciare l'accordo firmato nel 2015 con il gruppo «5+1» (Usa, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania).La data non è casuale: è il primo anniversario dell'uscita degli Stati Uniti dall'accordo. Secondo l'agenzia Isna, la mossa rientrerebbe nel quadro degli articoli 26 e 36 dell'accordo: il primo, in particolare, prevede che l'Iran possa riprendere totalmente o parzialmente le sue attività nucleari se una delle altre parti non rispetta i suoi obblighi. Sempre secondo l'Isna, Teheran avrebbe già informato della decisione in via ufficiosa i Paesi europei, cui rimprovera di non avere fatto abbastanza per salvare l'accordo, nonostante le affermazioni di volere mantenere in vita l'intesa dopo lo strappo di Trump. La notizia arriva all'indomani di un'altra mossa americana. Dopo aver tolto ogni esenzione alle sanzioni sull'import di petrolio iraniano e designato i guardiani della rivoluzione islamica...
mobilitate tutte le risorse per vendita petrolio sul "mercato grigio"
TEHERAN-L'Iran ha mobilitato tutte le sue risorse per vendere petrolio sul "mercato grigio", aggirando le "illegittime" sanzioni statunitensi. Lo ha detto il viceministro del Petrolio iraniano, Amir Hossein Zamaninia, citato dall'agenzia di stampa "Irna". "Abbiamo mobilitato tutte le risorse del paese e stiamo vendendo petrolio sul mercato grigio", ha detto in occasione di un incontro sulle sanzioni petrolifere degli Stati Uniti sull'Iran svoltosi presso l'Università Azad di Teheran. "I paesi europei, l'India e la Russia a causa della potenza degli Usa, seguono le politiche delle autorità americane", ha concluso. ...
Petrolio, Opec: impossibile escludere Iran dal mercato
- E' impossibile escludere il petrolio dell’Iran dal mercato.Lo ha dichiarato il segretario generale dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec), Mohammed Barkindo,  alla 24ma Esposizione internazionale del petrolio e del gas in corso a Tehran. Barkindo ha inoltre sottolineato le sfide che deve affrontare l’Iran dopo che Washington ha irrigidito le sue sanzioni petrolifere contro il paese, affermando che l'Iran potrà superare con successo questa situazione grazie all’esperienza acquisita in passato. Scaduto il sistema di deroghe alle sanzioni iraniane concesso dagli Stati Uniti a otto paesi grandi importatori di greggio dall’Iran: Cina, India, Giappone, Corea del Sud, Taiwan, Turchia, Italia e Grecia. In una dichiarazione rilasciata il 22 aprile, la Casa Bianca ha riferito che la decisione mira a “ridurre a zero” le esportazioni iraniane. Gli Stati Uniti hanno anche assicurato che le quote petrolifere dell’Iran verranno rimpiazzate da Arabia Saudita ed Emirati al fine di garantire la stabilità...
Ue; preoccupati per le nuove misure degli Usa verso l'Iran
Hanno espresso "profondo rammarico" per il ripristino delle sanzioni nei confronti dell'Iran da parte degli Stati UnitiBruxelles- L'alto rappresentante per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza dell'Ue, Federica Mogherini, e i ministri degli Esteri di Francia, Germania e Inghilterra hanno rilasciato ieri una dichiarazione congiunta esprimendo rammarico e preoccupazione per la decisione americana di non concedere più l'esenzione dalle sanzioni ad alcuni paesi e regioni importatori di greggio iraniano. I ministri europei si sono inoltre detti preoccupati per la decisione americana di porre fine all'esenzione dalle sanzioni ad alcuni progetti di non proliferazione nucleare dell'Iran nel quadro dell'accordo nucleare iraniano.Hanno espresso "profondo rammarico" per il ripristino delle sanzioni nei confronti dell'Iran da parte degli Stati Uniti, dopo che questi ultimi si sono ritirati dall'accordo nucleare iraniano. ...
Iran:l'Opec rischia il collasso per l'unilateralismo di alcuni Paesi
TEHERAN-Duro monito dell'Iran all'Opec e agli Stati dell'organizzazione che remano contro Teheran: il cartello degli esportatori rischia "il collasso" a causa "dell'unilateralismo" di alcuni dei suoi membri, ha avvertito il ministro del petrolio iraniano, Bijan Zangeneh, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa del ministero stesso, Shana."L'Iran aderisce all'Opec per i suoi interessi e se alcuni membri dell'Opec vogliono minacciare o mettere in pericolo l'Iran, Teheran non mancherà di reagire", ha aggiunto Zageneh.Il ministro iraniano parlava al termine di un incontro con il segretario generale dell'Opec, Mohammed Barkindo, in visita a Teheran."Gli ho detto che l'Opec è minacciata dall'unilateralismo di alcuni Paesi membri e che questa organizzazione rischia di collassare", ha aggiunto il ministro iraniano. ...
Rohani avverte Usa, Iran continuerà a esportare petrolio nonostante pressioni
TEHERAN-L'Iran continuerà a esportare petrolio e gli Stati Uniti scopriranno che è "un errore" pensare che le esportazioni di greggio iraniano possano essere fermate. E' quanto ha detto ieri il presidente della Repubblica islamica d'Iran, Hassan Rohani. "La decisione dell'America di bloccare e di azzerrare le esportazioni del petrolio iraniano è sbagliata. Non lasceremo che diventi esecutiva ", ha detto il capo di stato iraniano durante una cerimonia tenutasi per commemorare la Settimana dedicata ai lavoratori a Teheran. “Nei prossimi mesi, gli americani vedranno che avremo continuato a esportare il nostro petrolio. E se gli Stati Uniti sono in grado di fermare il metodo che attualmente utilizziamo, ne troveremo un altro”, ha aggiunto Rohani. ...
Iran-Ue: Instex contro sanzioni
- Il 31 gennaio, Gran Bretagna, Francia e Germania hanno annunciato un nuovo meccanismo di pagamento, il cosiddetto Strumento a sostegno degli scambi commerciali (Instex). Questo meccanismo è finalizzato a preservare il Piano d’azione congiunto globale (Pacg) noto anche come accordo sul nucleare iraniano, dopo che gli Stati Uniti si sono ritirati dall’accordo nel maggio del 2018 e poi hanno deciso di ripristinare – e di ampliare – le sanzioni a carico di Teheran, nel novembre del 2018. L’obiettivo principale dell’Instex è quello di garantire che l’Europa – e potenzialmente i Paesi terzi – possa continuare a fare affari con i mullah in Iran senza rischiare sanzioni da parte degli Stati Uniti per aver violato delle sanzioni americane. “Instex appoggerà il legittimo commercio europeo con l’Iran, focalizzandosi inizialmente sui settori più essenziali per la popolazione iraniana, come quello farmaceutico, dei dispositivi medici e dei prodotti agro-alimentari”, hanno affermato in una dichiarazione congiunta...
Iran, oggi si celebra la giornata Nazionale del Golfo Persico
TEHRAN- Il popolo iraniano oggi celebra la giornata Nazionale del Golfo Persico, la data che coincide con...l'anniversario della vittoria di Shah Abbas(re di Persia tra il 1587 e il 1629) nel 1622 contro la marina portoghese nel Golfo Persico che guidava le forze coloniali portoghesi fuori dello stretto di Hormuz." Persian Gulf Day è un giorno molto importante per il popolo iraniano e si celebra ogni anno il 30 aprile dal 2004 con varie cerimonie in tutto l'Iran, in particolare nelle città costiere del Golfo Persico.Il Golfo Persico, situato in Asia occidentale, è un braccio dell’Oceano Indiano situato tra l'Iran (Persia) e la penisola arabica.Nell'antichità classica, il Golfo Persico fu attraversato dalla flotta che trasportava le truppe di Alessandro Magno al comando dell'ammiraglio Nearco, impresa descritta da Arriano nell"Anabasi di Alessandro". Durante l'epoca seleucide la regione fu soggetta all'influenza persiano-ellenistica. I Romani giunsero sul Golfo nel II secolo d.C. con...
Iran, sanzioni Usa: Trump impone anche all’Italia
L'8 Maggio 2018: gli Usa escono bruscamente dall’accordo sul nucleare con l’Iran del 2015, firmato dai Paesi del Consiglio di sicurezza dell’ONU più la Germania.In questo accordo Tehran garantiva, in cambio della sospensione delle sanzioni, la riduzione delle attività nnucleari. Da Novembre scorso sono in vigore le sanzioni USA contro l’Iran. Solo otto Paesi: Italia, Cina, Taiwan, Giappone, Corea del Sud, India, Turchia e Grecia sono stati autorizzati a continuare ad importare petrolio iraniano, ma fino al prossimo 2 Maggio. Trump pou ha chiamato al telefono il premier italiano Giuseppe Conte per parlare di immigrazione, tasse e commercio. E' stata una telefonata positiva. Il commento dello stesso Conte. L’Italia ha già bloccato le proprie importazioni petrolifere iraniane, e l’Eni è assente da quel mercato.Degli otto Paesi “a termine”, solo Italia, Grecia e Taiwan si sono comportati lealmente con gli Stati Uniti, mentre gli altri cinque continuano a fare il pieno dall’Iran...
Zarif: Iran valuta l'uscita dal Trattato non proliferazione armi nucleari
TEHERAN-L'Iran sta valutando la possibilità di abbandonare il Trattato sulla non proliferazione delle armi nucleari (Tnp) come una delle opzioni per rispondere alle sanzioni statunitensi.Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, in una dichiarazione rilasciata all’agenzia di stampa “Mehr”."Le scelte della Repubblica Islamica sono numerose e i nostri funzionari le stanno studiando(…) pensiamo che l’abbandono del trattato Tnp sia una di queste”, ha dichiarato Zarif. Nel maggio 2018 gli Stati Uniti hanno annunciato il loro ritiro unilaterale dall’accordo sul nucleare iraniano sottoscritto nel luglio 2015 insieme a Cina, Francia, Regno Unito, Russia e Germania. A seguito dell’uscita dall’accordo, Washington ha ripristinato le sanzioni contro l'Iran, compreso il divieto per i paesi partner di acquistare petrolio.(Agenzia Nova) ...
Iran, comandante della Marina incontra le controparti italiana e giapponese
TEHERAN-Il comandante della marina militare iraniana, Hossein Khanzadi, ha tenuto giovedì degli incontri separati con le sue controparti giapponese e italiana in Cina sottolineando la disponibilità di Teheran di collaborare strettamente con i due Stati amici. Lo riporta l'agenzia Fars News. Nel corso dell'incontro svoltosi a margine del 70mo anniversario della fondazione della Marina di Pechino è stato programmato uno scambio di visite di unità italiane in Iran. Il contrammiraglio Hossein Khanzadi ha inoltre espresso la propria gratitudine all'Accademia navale italiana per aver ammesso gli studenti iraniani, sottolineando che lo scambio di studenti avrà sicuramente un ruolo significativo nel rafforzare la cooperazione reciproca nel settore della formazione delle rispettive marine militari. ...
Renault: ricavi in declino per il ritiro dall'Iran
"Tranne poche zone nella provincia del Khuzestan, dove le lezioni non possono essere tenute a causa dell' alloggio temporaneo delle famiglie colpite dalle inondazioni nelle scuole, in altre province e regioni del Paese gli studenti stanno frequentando scuola ", ha concluso Bat'haei. ...
Iran respinge rapporto UNICEF sul numero di studenti colpiti dall'alluvione
TEHERAN-Il ministro dell'Istruzione dell'Iran Seyed Mohammad Bat'haei ha respinto il rapporto pubblicato dall'UNICEF sul numero degli studenti che a causa delle recenti alluvioni sono stati costretti ad abbandonare la scuola. " Non è basato su fatti reali".La scorsa settimana il ministro iraniano in un tweet ha reso noto che il rapporto dell'UNICEF è "fondamentalmente sbagliato".Venerdì l'UNICEF aveva annunciato che l'alluvione ha costretto circa 100.000 bambini iraniani a lasciare la scuola e privando migliaia di cure mediche essenziali. ...
Iran contro Usa sul blocco degli aiuti agli alluvionati
L'Iran farà ricorso alla Corte di giustizia internazionale dell'Aja contro gli Stati Uniti per aver bloccato gli aiuti internazionali diretti alla popolazione iraniana colpita dalle alluvioni.Lo ha dichiarato la vicepresidente per gli Affari legali della Repubblica islamica, Laya Joneidi. Secondo Teheran gli Usa, pur avendo imposto sanzioni finanziarie, non possono bloccare le transazioni bancarie che riguardino aiuti in medicinali, cibo o equipaggiamento sanitario. Joneidi ha poi aggiunto che nonostante le sanzioni imposte dagli Stati Uniti, secondo le norme della Corte internazionale di Giustizia non si possono bloccare le transazioni bancarie iraniane relative a cibo, medicine e prodotti medicali. «Per colpa del bando Usa, la Mezzaluna rossa iraniana non ha potuto ricevere alcun aiuto in valuta dagli altri Paesi – ha proseguito -. E' una gravissima violazione delle norme da parte degli Stati Uniti, e proprio nel campo dei diritti umani e degli aiuti umanitari». ...
Petrolio, Iran: il sogno Usa per azzerare le nostre esportazioni non avverrà mai"
TEHERAN-“L’industria petrolifera iraniana sta guidando la lotta contro l’aggressione economica degli Stati Uniti e il piano di azzerare le esportazioni di petrolio dell’Iran è un sogno che non diverrà mai realtà“.Così ha detto il ministro del Petrolio di Teheran, Bijan Namdar Zanganeh, a seguito della decisione americana di non estendere dopo il 2 maggio le esenzioni semestrali a 8 Paesi dalle sanzioni americane sull’acquisto del greggio iraniano.Gli otto Paesi in questione sono: Italia, Cina, Turchia, India, Giappone, Corea del Sud, Taiwan e Grecia.Il regime americano minaccia sanzioni nei confronti di chi non seguirà il diktat. Turchia e Corea del Sud hanno già espresso formali proteste. L’Italia, dal canto suo, ha praticamente azzerato già nel 2018 le importazioni di greggio persiano. ...
Accordo di cooperazione tra le Marine Iran e Cina
PECHINO-La Repubblica Islamica dell'Iran e la Cina godono delle buone potenzialità e possono sfruttarle a pieno per rafforzare sempre di più la cooperazione militare bilaterale. Così il comandante della Marina iraniana, contrammiraglio Hossein Khanzadi citato dall'agenzia Tabnak.Khanzadi che si era recato a Pechino lo scorso sabato per partecipare al 70 ° anniversario della fondazione dell’Esercito popolare di liberazione della Cina ha detto:" sviluppare l’interazione e il contatto tra la marina iraniana e quella cinese e lo scambio di conoscenze e di tecnologia tra le due flotte nei settori tecnico, educativo e operativo marittimo sono tra gli obiettivi di questo viaggio".Nel corso della visita sono stati portati avanti degli accordi di cooperazione militare fra la flotta militare iraniana e quella cinese per presidiare la sicurezza dei traffici nel Golfo Persico. ...
Oggi commemorazione di Sa’adi, noto poeta iraniano
TEHERAN-Oggi domenica il 21 aprile, tutte le città iraniane ed in particolare quella storica di Shiraz, nell’Iran meridionale, ospitano diverse cerimonie di commemorazione della giornata nazionale del massimo poeta iraniano del XIII secolo, Sa'adi Shirazi.Ogni anno gli iraniani dedicano il primo giorno del mese di ordibehesht ( 21 Aprile) a commemorare il grande poeta persiano Saadi Shirazi.Sa'adi (1184 - 1283 E./1291 d.C.) è stato uno dei maggiori poeti della letteratura persiana dell'età islamica classica (il Medioevo occidentale).Il suo nome completo era Abu Muhammad Muslih ibn Abd Allāh, noto come Sa'adi di Shirāz, o Shirāzi.Sa'adi l’uomo del garnde talento, per imparare la scienza e per fare nuove esperienze ha girato il mondo islamico ed ha avuto preziosi insegnamenti da altri famosi maestri del suo periodo. Il poeta iraniano nelle sue opere ha descritto in miglior modo il frutto di esperienze dirette ottenute con viaggi in modo tale che ancora dopo tanti...
Iran, "Giornata esercito" celebrata a Roma. "Siamo un paese pacifico"
ROMA-Si è celebrata giovedì a Roma la Giornata dell’esercito della Repubblica Islamica dell'Iran. Alla cerimonia che si è svolta presso la sede dell'ambasciata d'Iran a Roma, hanno preso parte gli alti funzionari e ufficali dell'esercito italiano tra cui il generale Toscani De Col, comandante delle Forze operative terrestri e il procuratore generale militare presso la Corte di Cassazione, Maurizio Block. Hamid Bayat, inviato dell'Iran a Roma intervenedo alla cerimonia ha detto:"l'Iran è un paese pacifico, non vuole mai una guerra, anzì è disposto a risolvere i problemi attraverso il dialogo ed i metodi logici." Aggiungendo:"Noi non attacchiamo nessuna nazione ma difenderemo con determinazione il nostro paese contro qualsiasi aggressione". In Iran la "Giornata delle Forze Armate della Repubblica Islamica dell'Iran" viene celebrato ogni anno il 18 di aprile. ...
Sanzioni Iran, dagli Usa multa da 1,15 mld a Unicredit Italia
Sale a 1,2 miliardi di euro la sanzione che gli Stati Uniti hanno comminato al gruppo UniCredit per aver effettuato transazioni con l’Iran, paese sottoposto a sanzioni.Il conto si fa dunque più salato della attese, visto che fino ad oggi le stime parlavano di una transazione vicina agli 800 milioni di euro.Tuttavia, l’ammontare oggetto dell'accordo transattivo - spiega la banca - porterà ad una liberazione delle risorse accantonate nel primo trimestre del 2019 a livello di gruppo, con un impatto positivo sul conto economico, al nettodelle tasse, pari a circa 300 milioni di euro e avrà un'ulteriore impatto positivo sul ratio Cet1 pari a circa +8,5 punti base.Il board della Federal Reserve ha annunciato di avere multato la banca italiana e due sussidiarie 158 milioni di dollari per «pratiche non sicure legate a controlli inadeguati sul [rispetto delle] sanzioni e a una supervisione inadeguata delle sue sussidiarie».La banca centrale Usa...
Iran, Italia invia 40 tonnellate di beni primo soccorso
ROMA-È partito ieri dalla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di Brindisi, con destinazione Teheran, il volo umanitario della Cooperazione Italiana con un carico di 40 tonnellate di beni di primo soccorso e kit sanitari donati alla Mezzaluna Rossa iraniana, per rispondere all’emergenza alluvioni nel Paese.La spedizione umanitaria è realizzata nel quadro del Meccanismo di protezione civile della UE e con la collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile. ...
Iran e Italia discutono ultimi sviluppi della regione
Sono state create nuove crisi nella regione. L'Asia occidentale negli ultimi anni è stata investita da nuove e devastanti guerre per procura ordite dall’Occidente e dai suoi alleati regionali.Cosi' il presidente del parlamento iraniano Ali Larijani nel suo incontro con Vito Rosario Petrocelli, presidente della commissione per gli Affari esteri del Senato d’Italia.Ci sono varie crisi nella regione, ha dichiarato Larijani, aggiungendo che “mentre la questione dell’Isilnon è stata ancora risolta, sono state create nuove crisi come l’immigrazione“.L’Iran attribuisce grande importanza al suo rapporto con il governo italiano, alcuni di questi legami amichevoli risalgono alla grande civiltà esistente tra laRepubblica islamica dell’Iran e l’Italia, ha affermato Larijani. Tale convergenza culturale tra Iran e Italia ha una radice storica, perché, i due Paesi hanno stabilito relazioni amichevoli tra loro in periodi diversi. Tratto da ilfarosulmondo.it ...
Iran e Italia verso lo sviluppo dei rapporti bilaterali
TEHERAN-L'Iran e l'Italia hanno esaminato le modalità per sviluppare i rapporti bilaterali a livello regionale e internazionale.Secondo l'IRIB, ieri il consigliere del leader supremo della rivoluzione islamica negli affari internazionali, Ali Akbar Velayati in un incontro con il presidente della Commissione Affari esteri, emigrazione del Senato itaiano,Vito Rosario Petrocelli ha detto:"l'Iran e l'Italia godono di un rapporto antico", aggiungendo:"Teheran e Roma sono d'accordo sul fatto che a decidere il proprio destino in Siria, Iraq, Yemen, Libano e Libano è la gente; quindi qualsiasi decisione che venga presa da loro sarà degno di rispetto".Petrocelli dal canto suo ha reso noto che la sua visita in Iran è stata effettuata con l'obiettivo di rafforzare le cooperazioni tra i due paesi. ...
In Iran cresce il turismo estero nonostante sanzioni Usa
TEHERAN (Pars Today Italian) - Nonostante le sanzioni Usa, il turismo straniero in Iran è in crescita.A confermarlo Veli Teymouri, il viceresponsabile dell’ente di Teheran per la promozione del Turismo e dell’Eredità Culturale (Ichto), riferendo all’agenzia ufficiale Irna che nell’ultimo anno oltre 7 milioni di persone hanno visitato il Paese dall’estero. Secondo il funzionario, la svalutazione del rial ha contribuito a rendere più attrattivi i pacchetti turistici venduti all’estero, insieme agli eventi organizzati dopo la scelta dell’Organizzazione della cooperazione islamica (Oic) di Tabriz come capitale del turismo musulmano in Iran per il 2018.Secondo Teheran, nell’anno precedente del calendario iraniano i turisti stranieri erano stati 5,1 milioni. ...
Nucleare, Aiea di nuovo conferma: Iran rispetta JCPOA
- Si tratta del 15esimo rapporto positivo dell'organo internazionale per l'energia atomica sull'Iran. La Repubblica islamica continua a rispettare i dettami previsti “dell’accordo sul nucleare” firmato nel 2015, e sconfessato nel maggio scorso dagli Stati Uniti nonostante il parere contrario della comunità internazionale. La conferma arriva dal capo dell'Aiea, legata all’Onu, che in una nota diffusa in rete sottolinea quanto sia essenziale che la Repubblica islamica prosegua mantenendo gli impegni previsti. Nel maggio 2018 Donald Trump ha ordinato il ritiro dall’accordo nucleare (Jcpoa) voluto da Obama, introducendo le più dure sanzioni contro Teheran. ...
Iran: l'Ue acceleri l'avvio del sistema di pagamenti
- Il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri iraniano Bahram Ghasemi ha affermato che Teheran non può aspettare a lungo.Il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri iraniano Bahram Ghasemi ha affermato che Teheran non può aspettare a lungo.L'Iran vuole accelerare i lavori per l'avvio del sistema speciale di pagamenti con l'Europa, per cui è stata fondata ad hoc la società INSTEX. Lo ha annunciato oggi il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri iraniano Bahram Ghasemi."Nonostante la registrazione di INSTEX, non vediamo passi in avanti; certo, registrare un'azienda è solo l'inizio, ma il processo è lento, vorremmo chiedere all'Europa di adottare misure per avviare il meccanismo", ha detto Ghasemi. Ha aggiunto che "la parte iraniana spera di accelerare i lavori e non può aspettare a lungo".Dopo che gli Stati Uniti sono usciti dall'accordo nucleare con Teheran, l'economia iraniana ha dovuto affrontare seri problemi nel settore bancario: sotto la pressione di Washington,...
Iran, ecco sottomarino Fateh
– Il presidente Hassan Rohani prende parte alla cerimonia della presentazione del sottomarino Fateh, ultima generazione, nel corso della quale il "Conquistatore" entrera' a far parte della flotta della Marina militare iraniana. Il Fateh e' equipaggiato con missili Cruise. La solenne cerimonia si e' svolta nella città portuale di Bandar Abbas, nel sud dell'Iran. "Il sottomarino Fateh ha una massa di 600 tonnellate, possiede i più moderni armamenti, che includono siluri, mine marine e missili da crociera che possono essere lanciati mentre il sottomarino si trova sott'acqua contro bersagli di superficie", hanno detto durante la presentazione.Il sottomarino può immergersi fino a più di 200 metri di profondità e può restare sott'acqua fino a 5 settimane. ...
Iran aderito alla Commissione per Peacebuilding dell’Onu malgrado ‘No’ degli Usa
TEHERAN (Pars Today Italian) - I membri della Commissione per il Peacebuilding dell’Onu(PBC), malgrado l’opposizione degli Usa hanno votato a favore dell’adesione della Repubblica Islamica dell’Iran alla PBC.Secondo l’agenzia Irna, nella seduta di giovedì del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (detto anche ECOSOC) l’Iran con 35 voti favorevoli(di un totale dei 46 voti) si è aderito alla Commissione per il Peacebuilding dell’Onu.La membership dell’Iran alla PBC sarà valida per due anni. ...
Iran: Pompeo incontra Mogherini a Bruxelles
BRUXELLES (Pars Today Italian) - Le sanzioni sull'Iran e la crisi mediorientale sono alcuni dei temi sul tavolo nell'incontro odierno a Bruxelles tra l'Alto rappresentante UE Federica Mogherini ed il segretario di Stato statunitense Mike Pompeo.Mogherini ha stretto la mano al capo della diplomazia Usa ma diversi osservatori sono convinti che la colazione dovrebbe svolgersi in un clima franco fra i due, specie dopo l'appello lanciato ieri dal vicepresidente americano Mike Pence agli alleati europei di ritirarsi dal patto sul nucleare di Teheran, appello caduto nel vuoto. Alla conferenza sul Medio Oriente, voluta da Washington, che si è tenuta a Varsavia, e alla quale non ha partecipato Mogherini, non è infatti passata la linea statunitense anti-Iran con l'Europa che ha sottolineato la sua volontà di non archiviare l'accordo sul nucleare e mantenere aperto il dialogo con Teheran. ...
Iran, Rohani in Iraq: siglati 5 protocolli d’intesa
- I ministri degli Esteri Iran Iraq hanno siglato oggi cinque protocolli d'intesa, tra cui accordo su ferrovia transfrontaliera, in occasione della visita a Baghdad del presidente della Repubblica islamica, Hassan Rohani. Lo riporta l’agenzia di stampa ufficiale IRNA secondo cui uno dei documenti firmati riguarda la costruzione di una ferrovia transfrontaliera da 35 chilometri tra la città iraniana di Shalamche e quella irachena di Bassora. L’obiettivo del progetto è di accelerare la cooperazione commerciale portando l’interscambio a quota 20 miliardi di dollari. Un secondo accordo riguarda le agevolazioni per il rilascio di visti a imprenditori e donne da entrambi i paesi. Infine, sono stati siglati protocolli d’intesa sulla cooperazione tra i ministeri del Commercio e del Petrolio e sulla cooperazione sanitaria. Alla cerimonia ha preso parte anche il premier iracheno Adel Abdul Mahdi. ...
Iran, Zarif in Libano: "eccellenti rapporti servono interessi reciproci "
- Le eccellenti relazioni tra Iran e Libano servono l’interesse dei due popoli, senza nessun impatto negativo. Lo ha detto il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, durante l’incontro con il presidente del parlamento libanese, Nabih Berri, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Nna. “Come ho assicurato al presidente della Repubblica, Michel Aoun, e al presidente del parlamento, l’Iran è pronto a cooperare con il Libano in tutti i settori possibili, perché, secondo noi, è nell'interesse dei due paesi”, ha affermato Zarif. Il capo della diplomazia iraniana e il presidente del parlamento libanese hanno discusso delle relazioni bilaterali e degli sviluppi regionali. Da parte sua, Zarif ha sottolineato la profonda importanza che Teheran attribuisce al consolidamento delle relazioni con il Libano. A Beirut Zarif ha incontrato Aoun. Il presidente libanese ha sottolineato che l’Iran ha un ruolo da svolgere nel rimpatrio dei rifugiati siriani presenti nel paese dei cedri. Durante...
Come funziona il meccanismo commerciale Ue con Iran
- Il lavoro del nuovo meccanismo speciale creato dall'Europa per gli accordi reciproci con l'Iran non mira a eludere le sanzioni statunitensi, ha affermato l'ambasciatore dell'UE negli Stati Uniti, David O'Sullivan."Lo Special Purpose Vehicle (SPV) è un nuovo strumento progettato per semplificare un il commercio di determinati beni, principalmente prodotti non soggetti a sanzioni (USA). Questo vale per i beni umanitari: attrezzature mediche, prodotti farmaceutici e così via, quindi non stiamo parlando di elusione delle sanzioni, perché questi beni sono esclusi dalle sanzioni ", ha affermato l'ambasciatore parlando all'Università americana di Washington.Allo stesso tempo, come ha affermato il diplomatico europeo, ci sono problemi commerciali per le imprese, anche per quei beni che non sono soggetti a sanzioni. Secondo lui, ciò è dovuto alla complessità del sistema finanziario e ai timori che gli affari siano sotto le sanzioni americane."Molti fornitori sono preoccupati di finire nella "rete dellesanzioni ", ha detto O'Sullivan.Il...
Zarif in Libano: l'Iran intende offrire a Beirut tutto il sostegno necessario
Teheran- Ieri, lunedì 11 febbraio del 2019 Mohammad Javad Zarif, ...ministro degli esteri dell'Iran in visita in Libano, ha dichiarato che l'Iran intende cooperare con il governo libanese e offrire a Beirut tutto il sostegno necessario.Zarif ha incontrato il presidente del Libano Michel Aoun, il presidente del parlamento Nabih Berri, il primo ministro Saad Hariri e il ministro degli Esteri Gebran Bassil, discutendo con loro delle relazioni bilaterali, della crisi dei rifugiati in Siria e della situazione regionale. ...
Iran; raggiunto un nuovo record nella produzione di benzina
Teheran- Il ministero del petrolio dell’Iran, in un comunicato stampa, ...ha riferito che l’Iran ha raggiunto un nuovo record nella produzione di benzina raggiungendo i 105 milioni di litri al giorno dal 21 gennaio scorso (inizio del mese di Bahman secondo il calendario iraniano). Il livello di produzione medio raggiunto lo scorso 21 gennaio fino al 4 febbraio è cresciuto del 67 per cento rispetto allo stesso periodo del 2018 con una produzione media di 63 milioni di litri. ...
Iran; "risponderemo a ogni minaccia
rafforzare il suo potere difensivo e aumenterà le attività per garantire la propria sicurezza nazionale". "Niente può ostacolare le attività dell'Iran e come ha detto la Guida Suprema Auatollah Seyyed Ali Khamenei - ha aggiunto - risponderemo aspramente a qualsiasi minaccia allo stesso livello". Cosi` il ministro della Difesa iraniano Amir Hatami rispondendo alle minacce degli Stati Uniti, che chiedono all'Iran di interrompere le sue attività difensive.Amir Hatami, ieri ha presentato il nuovo missile da crociera a lungo raggio 'Hoveizeh', durante le cerimonie per celebrare il quarantesimo anniversario della Rivoluzione Islamica dell'Iran. ...
Iran, Rohani:pieno sostegno a Venezuela."Usa contro gli stati indipendenti"
TEHERAN-Il presidente iraniano, Hasan Rohani, ha espresso il fermo sostegno di Teheran al governo legittimo del Venezuela, guidato da Maduro.Rohani ha sottolineato che l'Iran continuerà a rafforzare le proprie relazioni bilaterali con lo Stato amico del Venezuela. "Sosteniamo il governo legittimo di Maduro e siamo convinti che il popolo del Venezuela neutralizzerà questa cospirazione degli Stati Uniti, come ha già fatto, attraverso l'unità e la solidarietà con il governo", ha aggiunto Rohani, ieri, all'atto di consegna delle credenziali del nuovo ambasciatore del Venezuela, Carlos Antonio Alcala Cordones, a Teheran."Gli americani sono fondamentalmente contrari a tutte le rivoluzioni popolari e agli stati indipendenti, e vogliono controllare il mondo facendo abortire le rivoluzioni ed eliminando gli stati indipendenti", ha denunciato il capo di stato iraniano. ...
Iran tra i primi 20 paesi del mondo nella pubblicazione di articoli scientifici
TEHERAN (Pars Today Italian) - Nel 2018 I ricercatori iraniani si sono piazzati per la prima volta al primo posto tra i 57 paesi islamici nella pubblicazione degli articoli scientifici conquistando inoltre la 18esima posizione nel mondo. Lo ha annuncaito il capo del Islamic World Citation Center.I dati sono stati ricavati dalle statistiche dell’ Essential Science Indicators (ESI), uno strumento di analisi di dati relativi a statistiche e tendenze su prestazioni scientifiche ricavata dai dati di Web of Science Core Collection. Questo strumento analitico esegue analisi su oltre 11.000 riviste in tutto il mondo per trovare indicatori di prestazioni relativamente agli articoli pubblicati e al conteggio di citazioni. Classifica autori, istituzioni, paesi e riviste in 22 campi di ricerca specifici in base al numero di documenti pubblicati, citazioni ricevute e citazioni per documento. ...
Iran: pronto a sostenere imprese straniere interessate a rinnovabili
TEHERAN-L’Iran sosterrà le imprese straniere che desiderano investire nel settore delle energie rinnovabili. Lo ha dichiarato il ministro dell’Energia iraniano, Reza Ardakanian, citato dall’agenzia di stampa iraniana “Irna”.Il ministro iraniano per l'energia ha ribadito che l’Iran vanta il potenziale, sia tecnico che amministrativo, per sviluppare il settore. "Il governo sta cercando di studiare strategie per proteggere gli imprenditori interessati ad investire nel settore dalle fluttuazioni dei tassi di cambio”, ha aggiunto Ardakakian. Il paese soddisfa oltre l'80 per cento della sua domanda di energia elettrica da centrali termiche alimentate a combustibili fossili. Della capacità produttiva totale di 80.000 megawatt, solo una piccola quantità, circa 670 megawatt, è generata da energie rinnovabili.In base ai dati sul settore energetico dell'Iran diffusi dall'"Irna" il 42 per cento delle energie rinnovabili del paese proviene da energia solare, il 41 per cento da parchi eolici, il 13 per cento da impianti idroelettrici, il 2 per...
Caspio, Iran e Turkmenistan: cooperazione economica
- La Repubblica islamica e' pronta ad avviare progetti congiunti con il Turkmenistan nel Mar Caspio.Lo ha annunciato il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif in un incontro con il collega del Turkmenistan Rashid Meredov, segnala oggi l'agenzia di stampa iraniana Tasnim."Abbiamo sempre cercato di migliorare le relazioni e sviluppare la cooperazione con il Turkmenistan in vari campi. Spero che saremo in grado di sfruttare tutte le nostre opportunità per rafforzare l'amicizia tra i Paesi", ha detto Zarif.Ha aggiunto che "la parte iraniana è pronta ad avviare progetti comuni con Ashgabat nel Mar Caspio".Zarif non ha chiarito di quali progetti particolari si parli. ...
Iran, passaggi sotterranei per proteggere ghepardi asiatici
TEHERAN (Pars Today Italian) - Nel tentativo di fornire un posto sicuro per i pochi ghepardi asiatici sopravvissuti l'Organizzazione per la tutela dell'Ambiente ha costruito un tunnel sotterraneo per il passaggio di questi animali a rischio di estinzione.La galleria si estende per 8 chilometri lungo la strada di Abbas Abad nella provincia del Semnan, lo ha dichiarato il vice-direttore del Progetto Nazionale di Protezione del Ghepardo in Asia e in Iran, citato dal quotidiano iraniano Teheran Times.Il progetto di protezione iraniana è stato lanciato nel 2001 con il sostegno delle Nazioni Unite quando ci si e' resi conto che il ghepardo asiatico era presente in piccolissima parte solo nel nord dell'Iran.Oggi, il loro numero è stimato ad una cinquantina di individui, ventisei dei quali sono stati identificati ultimamente nella provincia del Semnan. ...
Francia chiede attivazione rapida del meccanismo Ue per pagamenti con Iran
PARIGI-Il meccanismo finanziario europeo per i pagamenti con l'Iran per aggirare le sanzioni statunitensi dovrebbe essere creato al più presto, ha dichiarato il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire. Lo riporta sputniknews."Creeremo presto un'istituzione finanziaria europea indipendente insieme a Regno Unito e Germania: l'accordo sarà firmato nei prossimi giorni, così potremo commerciare con l'Iran grazie a questa istituzione anche se gli Stati Uniti non lo vogliono", ha detto Le Maire alla radio France Inter.Secondo il ministro, la creazione di questo meccanismo dimostrerà che l'Europa può andare avanti e confrontarsi con potenze come gli Stati Uniti e la Cina. ...
Iran alla Francia: se ci saranno nuove sanzioni, riesamineremo rapporti con l'Ue
TEHERAN-L'Iran ha denunciato la Francia per aver minacciato di imporre nuove sanzioni contro la Repubblica Islamica per il suo programma missilistico, avvertendo che riesaminerà le sue relazioni con i paesi europei nel caso in cui tali restrizioni venissero applicate.Lo ha reso noto il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Bahram Qassemi in risposta alle affermazioni minacciose del ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian."La capacità militare iraniana fa parte del legittimo potere difensivo del Paese e sono un garante della sicurezza nazionale della Repubblica islamica", ha detto Qassemi.Le Drian ha detto che Parigi è pronta ad introdurre sanzioni contro l'Iran per il suo programma missilistico."Abbiamo iniziato un dialogo molto difficile, siamo pronti, se questo non porta a un risultato positivo, saranno applicate nuove sanzioni, e lo sanno", ha affermato il ministro francese. ...
Canale Ue per transazioni con l’Iran: la Germania dirigerà l’SPV
TEHERAN (Pars Today Italian) – Il quotidiano tedesco Spiegel ha scritto che sarà la Germania a dirigere, l’SPV, lo Special Purpose Vehicle, il canale alternativo a SWIFT per garantire il proseguimento delle transazioni bancarie con l’Iran. La versione online di Spiegel ha riferito che il sistema funzionerà grazie al contributo di Francia, Germania e Regno Unito e tra i tre paesi sarà la Germania a dirigere il sistema. Prevista per lunedi la riunione finale a Bruxelles tra gli esperti dei tre paesi per finalizzare il progetto che avrebbe dovuto funzionare prima della fine del 2018 ma che è rimasto ferma finora per via delle pressioni degli Stati Uniti. In tutto il processo da’ nell’occhio l’assenza dell’Italia che insieme alla Germania, è tradizionalmente il primo partner commerciale dell’Iran in Europa. ...
Produzione acciaio: Italia fuori dal top 10, Iran la supera
TEHERAN-Cattive notizie per l’Italia, che esce nuovamente dalla top ten dei maggiori Paesi produttori di acciaio. Secondo gli ultimi dati rilasciati dal World Steel Association (WSA) l’Iran, grazie ad una crescita annuale del 17,7%, sale a 25 milioni di tonnellate e supera l'Italia, il Taiwan e l'Ucraina e si piazza al decimo posto nel mondo. Tra le macro aree mondiali, l’Europa ha perso lo 0,3% sul 2017, il Nord America è salito del 4,1%, mentre l’America Latina ha recuperato l'1,3%. L’Asia, infine, è cresciuta del 5,6%. ...
Conf. anti-Iran in Polonia: Mogherini e governo libanese rifiutano invite
TEHERAN (Pars Today Italian) – L’alto commissario per la Sicurezza e la Politica estera dell’Ue, Federica Mogherini, e il governo del Libano, sono gli ultimi due attori prestigiosi che hanno declinato l’invito a partecipare alla conferenza dichiaratamente anti-iraniana che si terrà a Varsavia, in Polonia.Lo riferiscono fonti europee e libanesi che hanno parlato all'agenzia ufficiale iraniana IRNA.Il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, ha criticato intanto la decisione della Polonia di ospitare l’evento: “L’Iran ha salvato i polacchi durante il secondo conflitto mondiale ma oggi tale nazione ospita un disperato circo anti-iraniano”. Zarif ha poi mandato un monito a tutti i partecipanti della conferenza, ricordando: “Tutti coloro che hanno partecipato all’ultima farsa anti-iraniana degli americani, ora o sono morti, o hanno perso la loro credibilità o sono stati messi da parte; l’Iran invece è rimasto ed è più forte di sempre”. ...
La Cina offre all'Iran 3 miliardi di dollari per il petrolio. Italia e Grecia frenano gli acquisti di greggio iraniano
Mentre l'Europa vieta il greggio iraniano, una gigantesca compagnia cinese sta ultimando un patto da 3 miliardi di dollari per entrare in un giacimento petrolifero iraniano.Fonti vicine al caso hanno spiegato che China Petroleum & Chemical Corporation (Sinopec) - che è una delle più grandi compagnie statali del Paese asiatico - sta per firmare un accordo del valore di tre miliardi di dollari per realizzare e ulteriormente sviluppare un giacimento della Compagnia petrolifera iraniana, senza rivelarne il nome o la posizione. La misura rientra nell'esenzione temporanea delle sanzioni all'Iran, imposte dagli Stati Uniti, e mentre l'Italia e la Grecia frenano gli acquisti di greggio iraniano temendo difficoltà nelle transazioni finanziarie, hanno aggiunto le fonti, citate ieri dal quotidiano statunitense The Wall Street Journal. Sinopec, aggiungono le fonti, ha già informato i rispettivi governi e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti della loro intenzione di siglare nuovi patti con l'Iran. Le...
Tre ricercatrici iraniane tra le 50 migliori dell’Asia
TEHERAN-Il "Biography of Asian Female Scientists" ha elencato tre scienziate iraniane tra le 50 migliori dell’Asia.Secondo il quotidiano iraniano il libro è stato pubblicato dall’Association of Academies and Societies of Sciences in Asia.Si trattano di Tahereh Kaghazchi, ricercatrice di ingegneria chimica e membro dell'Accademia delle scienze iraniane, Zahra Emam-jomeh, studiosa in Food Engineering and Technology e Mahshid Firouzi, residente in Australia, ricercatrice di School of Chemical Engineering presso l'Università del Queensland. ...
Iran, scoperti 22 pezzi di ceramica dell’ età pre-islamica
TEHERAN-Circa 22 pezzi antichi di ceramica sono stati recentemente rinvenuti nel distretto rurale di Khaveh, nell'Iran centrale."Questi reparti antichi risalgono ai tempi pre-islamici, ma per dare una data precisa ci vogliono ancora ulteriori ricerche", ha detto Shahin Ilbeygi, un esperto dei beni culturali, citato dal quotidiano iraniano Tehran Times.Gli oggetti sono stati ritrovati per caso nel corso di uno scavo. ...
Villaggi iraniani generano energia solare
TEHERAN-Più di duecento villaggi in Iran generano energia solare per soddisfare le loro necessità di potenza e il numero dovrebbe superare 300 entro la fine dell’anno iraniano (metà marzo 2019).Un interessante aspetto di questi 217 villaggi è che i residenti non solo non pagano nulla al governo per la loro elettricità, ma anche vendono elettricità al Ministero dell’Energia.Alcuni di questi villaggi tra cui Sichanlou nella provincia di Qazvin sono stati dotati di questa tecnologia da dieci anni fa. Sichanlou è stato nominato come il villaggio più favorevole all’ambiente dell’Iran. Il governo sta ora lavorando ad un piano per regolarizzare l’acquisto di elettricità da questi villaggi. I villaggi sono stati dotati di energia solare per collegarli al sistema elettrico nazionale a causa di esigenze finanziarie.La maggior parte di questi villaggi sono lontani dall’hub provinciale centrale generando elettricità. Così, la loro inclusione nella rete del hub era troppo costosa. In alcuni casi...
Iran: Zarif annuncia eliminazione visto per Iraq
Teheran- Il ministro degli esteri dell'Iran, Mohammad Javad Zarif, ieri ad un forum economico tenutosi nell’ambito della sua visita in Iraq, ha detto che l’Iran intende cancellare il visto per i commercianti iracheni che si recano nella Repubblica Islamica dell'Iran.Zarif ha detto che la Repubblica Islamica dell'Iran sostiene il sistema politico e democratico di Baghdad, manifestando l’intenzione di espandere le relazioni tra i due paesi in tutti i campi. Zarif si trova da l'altro ieri in visita in Iraq dove ha incontrato il primo ministro Adel Abdul Mahdi, il presidente Barham Salih, il ministro degli Esteri, Mohammed al Hakim, nonché il leader del Movimento nazionale della saggezza, Ammar al Hakim. ...
Iran, pres.Rohani in Iraq in marzo
TEHERAN-Nel mese di marzo il presidente iraniano Hassan Rohani effettuerà una visita ufficiale in Iraq. Lo ha fatto sapere il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif.Zarif che si trovava a Baghdad ha reso noto che il capo di stato iraniano viaggerà l'11 marzo nel paese vicino."L'obiettivo di questa visita è rafforzare sempre di più i rapporti bilaterali tra i due paesi amici e fratelli", ha detto il capo di stato iraniano citato dall'IRIB.ll capo della diplomazia di Tehran, Mohammad Javad Zarif, si è recato il 12 gennaio a Baghdad in visita ufficiale per promuovere le relazioni bilaterali e i rapporti economici e politici tra i due paesi. ...
Iran: Zarif in India: investimenti nella petrolchimica
- Il ministro degli Esteri dell’Iran, Mohammad Javad Zarif, è in visita in India, a Nuova Delhi, accompagnato da una delegazione del suo paese, per partecipare alla quarta edizione del Dialogo Raisina, in programma fino al 10 gennaio.Si tratta della più importante conferenza geopolitica ospitata dall’India, organizzata con cadenza annuale dal ministero degli Esteri indiano in collaborazione con la Observer Research Foundation. Il responsabile della diplomazia iraniana terrà un discorso al forum, il cui tema è “Un riordino del mondo: nuove geometrie, partnership fluide, esiti incerti”. ...
Iran,sospesa fornitura aerei russi Sukhoi Superjet 100, ci vuole licenza da Usa
MOSCA-La consegna all'Iran degli aerei russi Sukhói Superjet 100 ( SSJ-100 ) è stata posticipata a tempo indefinito dopo che il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha rifiutato di rilasciare un certificato di esportazione necessario per la vendita degli aerei russi. Più del dieci per cento dei componenti dell'aereo è prodotto negli Stati Uniti, quindi è necessario ottenere l'approvazione della transazione da parte delle autorità del paese nordamericano."E sembra che a causa della mancanza di una licenza dall'Office of Foreign Assets Control del Tesoro degli Stati Uniti, l'arrivo del velivolo è fuori discussione per ora" ha dichiarato all'agenzia ILNA il rappresentante del Associazione delle compagnie aeree iraniane, Maqsoud Asadi Samani. Il produttore del primo aereo di linea per passeggeri progettato in Russia dai tempi dell'URSS sta cercando di ridurre il numero di componenti fabbricati negli Stati Uniti, ma questo processo potrebbe richiedere un considerevole periodo di tempo. ...
Iran vs Usa, Ue riuscira' ad aggirare sanzioni?
- L'ex ambasciatore francese in Iran, Francois Nicoullaud, si è detto scettico sulla possibilità di creare rapidamente un meccanismo per rendere possibile il commercio con l'Iran.Lo dice in un'intervista con Sputnik.Il diplomatico ha parlato delle difficoltà finanziarie e giuridiche che rischiano di rinviare la creazione di un sistema funzionante a tempo indeterminato.Alla domanda perché l'Unione europea ha deciso di creare un meccanismo per continuare il commercio con l'Iran per bypassare le sanzioni statunitensi, risponde: "Non è ancora chiaro come sarà. C'è una volontà politica, ma si deve riconoscere che in termini finanziari e legali tutto questo è molto difficile. Tale meccanismo non sarà creato presto. Inoltre, è indicativo che la signora Mogherini abbia parlato al futuro. A mio parere, dobbiamo avere pazienza per l'attesa della creazione di questo meccanismo. Al fine di sostenere l'accordo, è stato coniato questo meccanismo, che dovrebbe consentire di fare a meno del calcolo in dollari,...
Iran toglierà quattro zeri dalla valuta nazional
TEHERAN-Il governo ha presentato al Parlamento(Majlis)un disegno di legge per togliere quattro zeri dalla valuta nazionale(Rials). Lo ha annuciato Abdolnasser Hemmati, governatore della Banca centrale iraniana citato dal Tabnak."Intendiamo togliere quattro zeri dalla valuta nazionale e questa decisione dovrebbe essere messa in atto al più presto possibile", ha detto Hemmati.L'iniziativa del governo punta a facilitare le transazioni commerciali. ...
L'Iran perde la pazienza con l'Unione Europea: "È ostaggio dell'economia americana"
Teheran invita i suoi partner europei ad assumersi la responsabilità per il possibile fallimento nel creare un canale di pagamento per l'Iran, avvertendo che la sua pazienza è limitata. ...
Oltre 1879 turisti americani hanno visitato Iran negli ultimi 9 mesi
TEHERAN-Oltre 1879 turisti americani hanno visitato la Repubblica Islamica dell'Iran nel corso degli ultimi nove mesi.“Totalmente, 1.879 turisti provenienti dagli Usa hanno visitato l'Iran per scopi culturali, storici e di pellegrinaggio, nonché per partecipare alle conferenze ed ai seminari scientifici ", lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Bahram Ghassemi citato dall’agenzia Mehr News. ...
Iran nelle immagini: Le idrostrutture di Shushtar
"Iran nelle immagini" mostra ogni giorno le bellezze dell'Iran tramite immagini.Le storiche idrostrutture di Shushtar e' in complesso integrato di ponti, sbarramenti, mulini, canali e tunnel di imponenti dimensioni per regolare il flusso d'acqua costruiti sotto gli achemenidi fino ai sassanidi. La nota archeologa francese, Madame Jane Dieulafoy, ha riportato queste idrostrutture nel suo diario come il piu' grande complesso industriale prima della Rivoluzione Industriale. ...
La storica città sotterranea di Isfahan
ISFAHAN-La città sotterranea di Kord-e Olya situata nella provincia di Isfahanè una costruzione assolutamente unica nel suo genere al mondo.La città sotterranea fu costruita durante il regno dell’Impero dei Parti e fu usata per applicazioni militari e scopi di sicurezza. Questo sito storico è stato scoperto due anni fa e l’estensione che è pronta per essere visitata, è attualmente di 1600 metri quadrati. ...
Libro, ‘Ciao, sono Robot’ dell’italiano Luca Novelli tradotto in persiano
TEHERAN-L'Istituto dell'Iran per lo sviluppo intellettuale di bambini e giovani adulti (IIDCYA) ha annunciato lunedì di aver pubblicato il libro "Ciao, sono un robot" dello scrittore italiano Luca Novelli.Secondo il quotidiano iraniano Tehran Times, l’opera è stata tradotta in persiano da Ali Khakbazan."Ciao, sono un robot" è la vera e straordinaria storia di un piccolo robot, discendente degli antichi automi e primo di una nuova generazione di macchine pensanti e ficcanaso. Ha un computer per cervello ed è capace di vedere nel buio, fare i compiti, mettere in ordine la stanza, proteggere la casa, vincere a scacchi e andare persino a spasso su Marte. Può diventare piccolissimo oppure essere grande come un pianeta. Impara dagli errori, legge libri, risolve problemi e diventa un amico sul quale contare. Tutti in famiglia ne vorrebbero uno. Età di lettura: da 6 anni. ...
L'Iran costruirà un aeronave solare
TEHERAN-Il Centro di ricerca sui trasporti spaziali dell'Iran intende costruire un dirigibile entro i prossimi 10 anni. Lo ha fatto sapere Rahim Ehsani, il direttore del Centro citato dal quotidiano iraniano Tehran Times. “Il dirigibile da quattro motori sarà alimentato dai pannelli solari che verranno installati su di esso.”, ha detto Ehsani.Si tratta di un aeronave semi-automatico, con atterraggi e decolli che verranno controllati manualmente.Il dirigibile o aeronave è ogni aerostato la cui direzione possa essere controllata mediante comandi aerodinamici e/o propulsivi. Il primo dirigibile fu costruito nel 1852. ...
Iran, Rohani: le infrastrutture turistiche dell'Isola Kish vanno rafforzate
TEHERAN-Il presidente Hassan Rouhani ha sottolineato la necessità di creare e rafforzare le infrastrutture turistiche dell'Isola di Kish sul Golfo Persico per attirare sempre più turisti stranieri.Rohani domenica in un incontro con l'amministratore delegato del Kish Free Zone, Gholamhossein Mozaffari, riferendosi alle capacità ineguagliabili e la posizione unica dell'Isola Kish gli ha chiesto di accelerare l'attuazione dei progetti turistici e di sviluppo dell'isola.Rouhani ha inoltre ribadito la necessità di attirare gli investitori iraniani residenti all'estero ...
Capodanno\ Iran, Rohani fa gli auguri per 2019
- Inviando messaggi separati a diversi capo di stato, si e' congratulato con loro per il nuovo anno 2019. ...
Iran, presto saranno nominate due donne ambasciatrici
TEHERAN-Il governo iraniano nominerebbe presto due donne come ambasciatore che rappresenteranno l'Iran in altri paesi."Nel prossimo futuro verranno scelte altre due donne in qualità di ambasciatore dell'Iran", lo ha annunciato il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif in un incontro con la Frazione femminile del parlamento iraniano."Sono state adottate misure necessarie per preparare il terreno per la presenza delle donne nel ministero Esteri", ha detto Zarif citato dall'agenzia Irna.Marzieh Afkham che è stata la prima portavoce femminile del ministero degli Esteri iraniano, nel 2015 è stata nominata come l'ambasciatrice dell'Iran in Malesia. ...
Iran, presentato"Sina System", il primo robot chirurgico
TEHERAN-Il Sina Surgery Robotic System (modello Flex), il primo robot chirurgico è stato presentato martedì alla fiera 'Made in Iran' presso la sede permanente delle fiere internazionali di Teheran. Lo riporta l'agenzia Irna.Il robot, risultato di 15 anni di ricerche e di lavoro degli esperti dell'Università di Scienze Mediche di Teheran sarà utilizzato in una varietà di procedure chirurgiche della cavità addominale e della torace che possono avvenire da remotoIl sistema robotico ha superato con successo i test tecnici sugli animali. ...
Il Natale dei cristiani in Iran
Anche in Iran, i cristiani festeggiano ogni anno sia il Natale che il Capodanno. Nel mondo moderno cade il primo gennaio del calendario gregoriano in uso ai fini civili in tutto il mondo, e nella larghissima maggioranza degli Stati è un giorno di festa. Il calendario gregoriano è il calendario ufficiale della maggior parte dei Paesi del mondo. Si tratta di un calendario solare, cioè basato sul ciclo delle stagioni.È usanza di alcune regioni considerare il Capodanno come il primo giorno dell’anno. Il primo gennaio segna l’inizio di un nuovo periodo, che solitamente inizia una settimana dopo Natale, ma anche una occasione per celebrare la notte di passaggio tra il 31 dicembre e il primo gennaio, che si festeggia con il veglione di Capodanno. Nonostante la differenza esistente per il Natale tra diverse popolazioni cristiane, anche nell’Iran, i cristiani festeggiano il Natale sotto l’albero e con Babbo Natale ed anche...
Il Natale dei cristiani in Iran
Anche in Iran, i cristiani festeggiano ogni anno sia il Natale che il Capodanno. Nel mondo moderno cade il primo gennaio del calendario gregoriano in uso ai fini civili in tutto il mondo, e nella larghissima maggioranza degli Stati è un giorno di festa. Il calendario gregoriano è il calendario ufficiale della maggior parte dei Paesi del mondo. Si tratta di un calendario solare, cioè basato sul ciclo delle stagioni.È usanza di alcune regioni considerare il Capodanno come il primo giorno dell’anno. Il primo gennaio segna l’inizio di un nuovo periodo, che solitamente inizia una settimana dopo Natale, ma anche una occasione per celebrare la notte di passaggio tra il 31 dicembre e il primo gennaio, che si festeggia con il veglione di Capodanno. Nonostante la differenza esistente per il Natale tra diverse popolazioni cristiane, anche nell’Iran, i cristiani festeggiano il Natale sotto l’albero e con Babbo Natale ed anche...
Iran, un nuovo complesso petrolchimico in Hormozgan
TEHERAN-L'Iran intende costruire un nuovo complesso petrolchimico nella provincia di Hormozgan sul Golfo Persico, lo ha annunciato Behzad Mohammadi, amministratore delegato della National Petrochemical Company (NPC) citato dal quotidiano iraniano Tehran Times.Secondo Mohammadi il nuovo complesso petrolchimico sarà costruito nella zona economica speciale del Parsian Energy Intensive Industrial (PEISEZ) e si estenderà su una superfice di 9.800 ettari a 15 km a ovest della città di Parsian nella provincia meridionale di Hormozgan. ...
Il "Portrait" dall'Iran alla mostra del Talent Prize 2018 di Roma
ROMA-Il "Portrait"( Ritratto) l'opera dell'artista iraniano Siavash Talai è stata esposta alla sezione Pittura della mostra dell undicesima edizione del Talent Prize,il premio internazionale di arti visive organizzato da Inside Art, ideato da Guido Talarico e promosso da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale e Azienda Speciale Palaexpo.La mostra sarà visitabile dal 15 dicembre al 13 gennaio al Mattatoio.Il Premio dedicato al Prof. Emanuele è andato a Siavash Talaei, artista iraniano, con l opera Ritratto (Portrait), un dipinto che ingloba in sé un vocabolario reale e fittizio, mescolando immagini prese dalla storia con riferimenti del tutto irreali. ...
Iran, Notte Yalda: ministro Zarif augura un mondo di pace e di solidarietà
TEHERAN-Ieri il ministro degli Esteri iraniano Mohammad-Javad Zarif in un messaggio diffuso in occasione della festa antica di Yalda ha augurato che il mondo abbracci al più presto la pace e la solidarietà. Lo riporta l'IRIB."I più calorosi auguri ai miei connazionali ed a tutti coloro che festeggiano la Notte di Yalda (la festa del solstizio d'inverno). Che il nostro pianeta abbracci presto la bellezza della pace e della solidarietà e che esistano meno minacce e ipocrisia nel mondo", si legge nel post di Tweet del ministro iraniano.Ieri gli iraniani, in qualsiasi parte del mondo hanno celebrato la Notte di Yalda. Un’antica festa che coincide con la notte più lunga dell’anno.Frutti rossi, poesie di Hafez e il calore delle persone amate sono gli ingredienti fondamentali di questa bella festa che simboleggia la vittoria della luce sull’oscurità. ...
Teheran secondo mercato turistico in Medio Oriente
Teheran è al secondo posto dopo Dubai in termini di dimensioni del mercato turistico e quota del Pil del Paese nel periodo 2007-2017, secondo l’ultimo rapporto del World Travel & Tourism Council (Wttc) pubblicato in ottobre.Sulla base del rapporto, il contributo di viaggio e turismo al Pil nella capitale iraniana è più che raddoppiato negli ultimi dieci anni e si prevede che aumenterà di 1,5 volte nei prossimi dieci anni. Teheran rappresenta quasi un terzo del Pil complessivo di viaggi e turismo dell’Iran e il 20% dell’occupazione complessiva nel turismo. Secondo un altro rapporto del Wttc, i visitatori in Iran sono cresciuti a un tasso medio del 19,9% durante il periodo 2011-2017, con la crescita più forte osservata nel 2013 e 2014.Sede di centinaia di monumenti storici e di un inestimabile patrimonio naturale, tra cui 22 siti Patrimonio Mondiale dell’Unesco, l’Iran ha lanciato ampi piani per rafforzare il suo settore...
Iran elogia OPEC: può lavorare anche se divisa all'interno
TEHERAN-Il ministro del Petrolio iraniano Bijan Zanganeh ha letteralmente elogiato l’OPEC per la capacità dimostrata nel saper raggiungere un accordo anche in presenza di forti divisioni all’interno del gruppo di produttori determinate dalle differenze a livello politico che contraddistinguono i vari paesi appartenenti al Cartello. Il ministro iraniano, nelle sue dichiarazioni, fa un chiaro riferimento all’accordo sul taglio alla produzione siglato al termine del meeting OPEC, tenutosi a Vienna nelle giornate del 6 e 7 dicembre 2018, un accordo raggiunto nonostante le forti pressioni in senso opposto in arrivo da Washington.“L’OPEC - spiega Zanganeh in un recente tweet - ha dimostrato la capacità di raggiungere importanti risultati in relazione agli interessi comuni nonostante la presenza di conflitti politici e militari”. ...
Iran: trovati 40 nuovi giacimenti di gas e petrolio
TEHERAN- L'Iran sta attualmente setacciando il 60% della sua superficie per nuove riserve di petrolio e gas,...anche in luoghi che fino a poco tempo fa erano ritenuti meno ricchi di giacimenti di idrocarburi.Uno di questi posti è il nord-ovest del paese, generalmente attribuito come Azarbaijan iraniano, dove studi preliminari indicano l'esistenza di giacimenti petroliferi, a dirlo il capo dell'esplorazione della National Iranian Oil Company (NIOC), Saleh Hendi."I nostri studi preliminari mostrano che è probabile che le risorse di idrocarburi si trovino nelle regioni di Bostanabad e Miyaneh nella provincia di Azarbaijan Est", ha detto Hendi parlando ai giornalisti."Inizieremo presto il lavoro operativo dettagliato per esaminare ulteriormente queste due aree", ha aggiunto. ...
Iran-Iraq: buoni rapporti malgrado gli Usa
- Iran e Iraq continuano ad avere delle buone relazioni bilaterali nonostante gli sforzi ostili degli Stati Uniti. Lo ha detto il portavoce aglu Esteri di Tehran Baheam Qassemi.Sempre a questo riguardo ha annunciato la volonta' della Repubblica islamica a portare il livello del commercio bilaterale con l’Iraq a 20 miliardi di dollari."Il confine comune tra Iran e Iraq è lungo 1.400 chilometri ed è sicuro. Abbiamo 10 valichi di frontiera che vengono attraversati ogni giorno da centinaia di camion”, ha dichiarato. Secondo il diplomatico, l’Iran sarà al fianco dell’Iraq per la ricostruzione del paese, come lo è stato nella lotta al terrorismo Daesh. Ha ricordato che l’interscambio tra Iran e Iraq ha raggiunto i 12 miliardi di dollari tra il 2017 e il 2018, con le esportazioni di elettricità e gas iraniano che rappresentano le due principali voci. Il diplomatico iraniano ha sottolineato l’importanza di stabilire zone di libero...
Malgrado le sanzioni i voli dell' Iran Air
TEHERAN-Malgrado tutte le restrizioni e sanzioni gli aerei della compagnia l'Iran Air continuano a volare varie rotte in direzioni diverse. Così Farzaneh Sharafbafi, amministratrice delegato della compagnia Iran Air.Sharafbafi parlando a margine della terza esposizione internazionale sui trasporti ha detto:" è da anni che l'Iran è bersaglio delle sanzioni sleali di Washington. Però malgrado tutto questo ormai tutti i veicoli di questa compagnia vengono riparati all'interno del Paese.""Per la prima volta gli aerei Airbus 321, dopo aver effettuato vari voli su diverse rotte interne e internazionali, sono stati revisionati con successo dagli esperti iraniani". Ha concluso l'amministratrice delegato della compagnia Iran Air.L'Iran Air è la compagnia aerea più vecchia dell'Iran ed anche del Medioriente. ...
Alitalia chiude tratta Roma-Teheran: cosa ne pensano gli esperti?
E' il preludio alla “ritirata” italiana dall’Iran? “Perché isolare un paese? Chiudere la tratta Teheran-Roma dell’Alitalia è davvero un pessimo messaggio. Cancellare anni di diplomazia e di dialogo. Eravamo i primi partner commerciali dell’Iran. Basta sanzioni”. Cosi scrive su Twitter, Tiziana Buccico, italiana che ha vissuto per anni a Teheran; è una delle migliaia di persone a protestare,soprattutto sui social network, all’indomani della decisione di Alitalia di sospender i voli Roma-Teheran.Le conseguenze economiche“La decisione di Alitalia è davvero sconcertante. Avere un volo quotidiano da Roma a Teheran era un punto di forza della nostra compagnia di bandiera, in una fase politica in cui i rapporti economici tra Italia e Iran si erano rafforzati molto”; lo dichiara Antonello Sacchetti, giornalista esperto di Iran di cui è uscito in Italia, da poche settimane, il libro”Iran, 1979“, che descrive le fasi cruciali della rivoluzione islamica di 40 anni fa, e che sta incontrando...
Zarif: il popolo è la vera potenza dell'Iran e non le armi
TEHERAN-La Repubblica islamica dell'Iran è un paese potente e influente, un attore capace di determinare il suo futuro. Lo ha reso noto il ministro degli Esteri iraniano, Mohamad Yavad Zarif."L'Iran, dal punto di vista geografico e storico, è sempre stato un paese influente e sarà sempre così. Questa è una realtà comprovata non solo negli ultimi 40 anni, ma negli ultimi 7000 anni ", ha sottolineato ieri il capo della diplomazia persiana. Zarif ha ricordato che il popolo iraniano è uno degli elementi principali della potenza del paese. Il ministro degli Esteri iraniano ha osservato, sul suo account Twitter che l'Arabia Saudita ha speso 69 miliardi di dollari nel corso 2017 per l'acquisto di armi e attrezzature militari, mentre il paese persiano ha dedicato meno di 16 miliardi in questo campo, con una spesa pubblica più bassa per la difesa pro capite nell'intera area, escluso l'Egitto."Allora, cos'è, nient'altro che la...
Iran, Ue prepara soluzione per aggirare sanzioni Usa
(Pars Today Italian) – Il meccanismo progettato dalla Ue per continuare ad acquistare petrolio dall'Iran nonostante le sanzioni statunitensi potrebbe essere definito prima della fine dell'anno, ha detto lunedì il capo della diplomazia europea Federica Mogherini."Mi aspetto che questo strumento venga messo in atto nelle prossime settimane, cioè prima della fine dell'anno", ha detto Federica Mogherini dopo un incontro dei ministri Affari esteri dell'UE a Bruxelles. "Non posso rivelare i dettagli, ma il lavoro sta procedendo bene", ha aggiunto. "Spetta ai tre paesi dell'UE - Francia, Germania e Regno Unito - firmatari dell'accordo sul nucleare con Teheran definire il quadro", ha affermato. "Le discussioni proseguono sulla forma esatta che questo strumento prenderà, su che ruolo istituzionale avrà e su chi sarà chiamato a gestirlo" ha detto alla afp una fonte di uno di questi tre paesi. Secondo indiscrezioni apparse sulla stampa tedesco, l'organismo Ue avrebbe base in Francia con alla...
Iran, al via Festival “Cinéma Vérité”. C'è anche Italia
TEHERAN-Ha preso il via ieri a Teheran la 12 ° edizione del Cinéma Vérité, il più importante festival del cinema documentario iraniano.In questa edizione competono oltre 56 documentari da 33 paesi del mondo: la Germania in testa con 8 film. I registi della Francia, Italia e Stati Uniti fanno gara, con 5 film ciascuno. 4 docuentari arrivano dalla Russia. E l'Olanda, la Norvegia, la Svizzera e l'India, sono presenti ciascuno con tre film.La 12° edizione del “Cinéma Vérité”, Festival internazionale per i documentari si svolgerà fino all’16 dicembre nella capitale iraniana. ...
Sanzioni Usa: Italia non lascerà da solo l’Iran
- l tema della reintroduzione delle sanzioni commerciali all’Iran a seguito della decisione dell’amministrazione Trump di ritirarsi dall’accordo nucleare iraniano è stato oggetto del seminario “La Repubblica islamica dell’Iran al tempo delle sanzioni” che si è svolto nella Sala Tatarella del Palazzo dei Gruppi parlamentari della Camera dei Deputati.L'evento è stato organizzato da Vision & Global Trends in collaborazione con Pino Cabras, deputato del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Affari Esteri della Camera dei Deputati.Sputnik Italia ha raccolto le voci dei presenti, in un mosaico di opinioni che concordano su un punto: i rapporti, non solo economici, tra Italia e Iran vantano una lunga tradizione e piegarsi al diktat americano di nuove sanzioni potrebbe portare alla ripetizione dello scenario visto con le sanzioni alla Russia. "Sono almeno tre le ragioni per cui abbiamo deciso di organizzare questo seminario.In primis abbiamo raccolto l'esigenza di molti autorevoli esponenti del mondo...
Iran, aperto il 21°  Festival intern. di Storytelling a Teheran
TEHERAN-La prossima settimana l'Istituto per lo sviluppo intellettuale dei bambini e dei giovani adulti (IIDCYA) ospiterà il 21 ° Festival Internazionale di Storytelling(L'arte del raccontare storie).Numerosi storytellers (narratori) provenienti da Iran e altri paesi del mondo prenderanno parte al festival che si svolgerà dal 17 al 20 dicembre nella capitale iraniana.Il famoso scrittore iraniano per bambini Hushang Moradi Kermani, gli attori Ehteram Borumand e Leili Rashidi e lo studioso letterario Ali Khanjani faranno parte della giuria del festival. ...
Futsal: la squadra dell'Iran fra top ten del mondo
TEHERAN-La squadra del futsal iraniana (maschile e femminile) è stata classificata tra le migliori del mondo nel 2018.Il sito Futsal planet - Futsal planet che è un portale internazionale dedicato al calcio a 5 ha pubblicato giovedì la sua ultima classifica includendo la top ten squadre del futsal nel 2018, ecco la sua lista che viene in seguito (in rigoroso ordine alfabetico!): BrasileBrasile Under 18Brasile, Women sotto i 20 anniIranIran WomenGiapponePortogalloPortogallo Women under 18RussiaSpagna ...
Pres. Rohani: Iran la maggior vittima del terrorismo
TEHERAN-La repubblica Islamica dell'Iran, fin dalla sua formazione, è stata sempre una delle maggiori vittime del fenomeno nefasto del terrorismo. Così il presidente iraniano Hassan Rohani.Rohani intervenendo alla seconda riunione dei capi del parlamento di sei paesi( Iran, Russia, Cina, Pakistan, Turchia e Afghanistan) a Teheran ha sottolineato:" in tutti questi anni l'Iran ha subito pesanti danni economici e perdite umane a causa del terrorismo"."Gli attentati terroristici avvenuti nel corso di questi quarantanni che hanno causato il martirio di oltre 17 mila civili iraniani sono stati commessi dai gruppi terroristi appoggiati dall'Europa e dagli Usa", ha reso noto il capo di stato iraniano proseguendo:"L'assassinio degli scienziati nucleari dell'Iran, gli attacchi terroristici compiuti contro il parlamento iraniano (2017), contro la parata militare ad Ahvaz e l'attentato suicidio di due giorni fa a Chabahar, nel sud-est del Paese sono solo alcuni esempi dei danni che l'Iran ha subito in tutti questi anni."È...
Al via RoboCup Iran Open 2018
TEHERAN-Ha preso il via la 14esima edizione del RoboCup Iran Open 2018 nell’Isola di Kish, nel Golfo Persico. Lo riporta l’IRIB.All’evento hanno preso parte I team provenienti dalla Russia, Singapore, Malesia, Cina e Giappone.La 14° edizione dell’IranOpen, competizione robo-calcistica nata nel 2006 e organizzata dall’Iranian RoboCup National Committee si chiuderà il 9 dicembre. ...
Italia: un gruppo di senatori chiede la salvaguardia dell'accordo nucleare iraniano
ROMA - Un gruppo di senatori italiani ha affermato sulla continuazione del proprio sostegno all'accordo nucleare iraniano (Jcpoa) e trovare una soluzione per gli interscambi valutari con le banche iraniane.Stando all'Irib, 16 senatori hanno presentato una proposta al governo italiano di prendere tutte le misure necessarie per preservare l'accordo nucleare e convincere altri paesi compresi quegli dell'Ue di ripristinare i loro rapporti economici con Teheran. ...
Basket, Iran si qualifica ai Mondiali 2019
- La nazionale di pallacanestro iraniana stacca il biglietto per Mondiali di Cina 2019, dopo aver vinto (78-70) l'ultima partita, giocata a Manila, contro i padroni di casa delle Filippine. ...
Iran, preservare Jcpoa per evitare nuove polemiche
 Dopo il ritiro di Washington le altre potenze parte dell'accordo hanno deciso di proseguire la collaborazione con Teheran e da mesi stanno lavorando alla creazione di meccanismi economici in grado di aggirare le sanzioni statunitensi. L'Unione europea sta studiando un nuovo meccanismo di pagamento per consentire ai paesi di negoziare con l'Iran evitando le sanzioni statunitensi e Russia e Cina potrebbero avviare procedure analoghe. Chiamato "veicolo speciale" (Spv), questo meccanismo mirerebbe ad "assistere e rassicurare gli operatori economici che perseguono affari legittimi con l'Iran. Gli stati membri dell'Ue istituiranno un'entità legale per facilitare transazioni finanziarie legittime con l'Iran e ciò consentirà alle società europee di continuare a commerciare con l'Iran in conformità con la legge dell'Unione europea.     Dopo il ritiro di Washington le altre potenze parte dell'accordo hanno deciso di proseguire la collaborazione con Teheran e da mesi stanno lavorando alla creazione di meccanismi economici in grado di aggirare le sanzioni statunitensi. L'Unione...
Iran risponde a Pompeo, sono Usa a violare risoluzione su nucleare
Il segretario di Stato Usa Mike Pompeo ha denunciato ieri il test di un nuovo vettore iraniano capace di portare testate multiple, affermando che si tratta di una violazione della risoluzione 2231 dell'Onu che ha recepito l'intesa sul nucleare. Nel frattempo il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Bahram Ghasemi, ha risposto che tale risoluzione non probibisce i test missilistici della Repubblica Islamica, che hanno uno scopo esclusivamente difensivo. "La cosa più ridicola - ha aggiunto Ghasemi rivolgendosi direttamente a Pompeo - è che nelle sue affermazioni lei fa riferimento ad una risoluzione da cui il suo Paese si è ritirato unilateralmente e illegalmente. Non solo avete violato la risoluzione, ma avete anche invitato altri a violarla e minacciato coloro che rimangono impegnati a rispettarla", ha concluso Ghasemi. ...
G20, Conte: Trump mi ha chiesto di citare risultati su immigrazione
Il presidente Usa Donald Trump ha voluto che Giuseppe Conte citasse i risultati ottenuti dall'Italia nel contrasto all'immigrazione irregolare.Lo ha detto il presidente del Consiglio durante la conferenza stampa al termine del G20 in Argentina. "Trump è sempre molto generoso nei confronti del mio governo per quanto riguarda la politica sull'immigrazione. C'era anche la moglie Melania quando abbiamo parlato di immigrazione e ha voluto che richiamassi davanti alla signora Melania i dati che attestano l'efficacia della nostra politica sull'immigrazione".Ha aggiunto Conte: "Noi ci battiamo - è una nota comune con il governo americano - per contrastare l'immigrazione irregolare. Come sapete in Italia abbiamo assunto una politica molto più articolata rispetto al passato dove in qualche modo si è rimasti sopraffatti da un'accoglienza indiscriminata che di fatto non ha consentito un'integrazione e ha fatto crescere una forte reazione". Dunque, "ci battiamo contro l'immigrazione irregolare, contrastiamo il traffico di esseri umani, anche...
Iran: Zarif, in accordo solo se benefici
TEHERAN (Pars Today Italian) – L'Iran "non rimarrà nell'accordo (sul nucleare) se non vedrà benefici economici per sé".Lo ha affermato oggi il ministro degli Esteri, Mohammad Javad Zarif, sottolineando che i Paesi europei non hanno ancora istituito un meccanismo finanziario che consenta loro di continuare le transazioni con Teheran nonostante le sanzioni bancarie imposte dagli Usa. Dopo il ritiro di Washington dall'intesa multilaterale firmata con l'Iran nel 2015, i Paesi europei hanno assicurato più volte di voler salvare l'accordo e continuare i rapporti economici e commerciali con la Repubblica Islamica. Ma fino ad ora nessuna capitale europea ha accettato di ospitare lo Speciale Purpose Vehicle (Spv), lo strumento finanziario che permetterebbe di eseguire le relative transazioni finanziarie. Zarif ha detto che gli europei continuano i negoziati per decidere un Paese che ospiti l'Spv, ma ha avvertito che l'Iran deciderà o meno di rimanere nell'accordo tenendo in considerazione esclusivamente i suoi...
Nucleare, Iran: rispettati tutti nostri impegni. Ora tocca a Europa
- Sono ingiuste, le sanzioni decise dagli Stati Uniti contro l'Iran, cosi' il suovo ambasciatore iraniano in Italia Hamid Bayat, "mentre Tehran ha rispettato tutti suoi impegni relativi al Piano d'azione congiunta globale, il JCPOA, Barjam in farsi, sottoscritto nel luglio 2015 dalla Repubbica islamica con il gruppo dei 5+1 (Usa, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania). ...
Iran-Gb: incontro Zarif-Hunt a Teheran
TEHERAN (Pars Today Italian) - Le iniziative dei Paesi europei per continuare le transazioni con l'Iran anche dopo le sanzioni introdotte dagli Usa sono state al centro di un incontro oggi a Teheran tra il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif e il suo omologo britannico Jeremy Hunt, alla sua prima visita nella Repubblica islamica.I Paesi europei hanno ripetutamente affermato la loro volontà di salvare l'accordo sul nucleare del 2015, dopo il ritiro degli Usa annunciato dal presidente Donald Trump nel maggio scorso. Ma dopo sei mesi non è ancora stato costituito lo Special Purpose Vehicle (Spv), uno strumento finanziario che permetterebbe di continuare a fare interscambi con Teheran sfuggendo alle misure punitive previste da Washington. ...
La Russia aiuterà l’Iran a introdurre la cripto-valuta nella propria economia
La Russian Association of Cryptoindustry and Blockchain (RACIB) ha firmato un accordo di cooperazione con l'Iran Blockchain Labs, per l'introduzione di tecnologie digitali nell'economia iraniana. Sputnik ne ha parlato con il presidente dell RACIB, Yury Pripachkin.Pripachkin ha osservato che, nella prima fase della cooperazione, saranno forniti servizi di consulenza per aiutare l'Iran a creare un meccanismo sostenibile per l'utilizzo della cripto-valuta nazionale.Egli ha spiegato che il progetto mira a introdurre la cripto-valuta, in un primo momento, nella vita quotidiana delle persone, successivamente renderla uno strumento utile tanto al governo quanto agli investitori.Riguardo le sanzioni in vigore contro l'Iran, Pripachkin sostiene che è proprio attraverso la creazione di un meccanismo basato sul blockchain che Teheran potrà effettuare le transazioni nelle condizioni di disconnessione delle banche iraniane dal sistema SWIFT.L'esperto è sicuro che l'Iran non avrà problemi ha piazzare la sua cripto-valuta, malgrado figuri nella lista nera dei principali sistemi di cambio,...
Teheran-Torino: collaborazione per stimolare innovazione in cardiologia
TORINO-Una collaborazione Torino-Teheran per stimolare l’innovazione in cardiochirurgia: è l’accordo concluso durante la 30° edizione delle “Giornate Cardiologiche”, convegno internazionale che si è chiuso nel mese di ottobre a Torino e che ha portato nel capoluogo piemontese circa 600 “addetti ai lavori” dall’Italia e dall’estero, insieme al “gotha” della cardiologia mondiale.Il professor Mauro Rinaldi, direttore del Dipartimento Cardiovascolare della Città della Salute e della Scienza di Torino, e il dottor Mohammad Mehdi Peighambari, direttore della Cardiologia dell’Ospedale di Tehran (Iran), hanno annunciato l’avvio di un progetto, destinato a condividere best practice nella pratica clinica e ad avviare nuovi percorsi di ricerca. La collaborazione riguarda sia l’università, sia le cardiochirurgie ospedaliere e coinvolgerà studenti delle rispettive scuole di medicina, nonché medici e personale delle cardiochirurgie vascolari delle due citta, che lavoreranno fianco a fianco a nuove ricerche ed effettueranno scambi formativi a breve e lungo termine.Il nuovo percorso, che sarà operativo...
Iran, al via seminario inter.su Polymer Science and Technology
TEHERAN-Si apre oggi lunedì presso l'Università di Amirkabir di Teheran la 13esima edizione del seminario internazionale su Polymer Science and Technology. Lo riporta l'agenzia Mehr News.L'evento che durerà fino al 22 novembre sarà centrato sul tema di "Sistemi eco-compatibili e intelligenti per polimeri".Il seminario è stato promosso con l'obiettivo di offrire soluzioni e tecniche scientifiche per ridurre l'effetto negativo dei rifiuti polimerici sull'ecosistema e ospiterà 10 docenti di spicco, di cui sette provengono da Norvegia, Canada, Germania, Austria, Pakistan, Iraq e Stati Uniti. ...
Iran è la patria di oltre 25mila ebrei
TEHERAN-Gli ebrei iraniani godono degli stessi diritti di un normale cittadino dell‘Iran, possono raccogliersi in preghiera e svolgere i loro rituali in completa dignità e tranquillità.Gli ebrei in Iran non sono perseguitati, né subiscono abusi da parte dello Stato, anzi, sono protetti dalla Costituzione iraniana. Sono liberi di praticare la loro religione e di votare alle elezioni. Non vengono fermati e perquisiti ai posti di blocco, non vengono brutalizzati da un esercito di occupazione, e non vengono ammassati in una colonia penale densamente popolata (Gaza) dove sono privati dei loro mezzi di sussistenza di base. Gli ebrei iraniani vivono nella dignità e godono dei diritti della cittadinanza.Gli ebrei iraniani hanno il diritto di auto-amministrazione e un membro tra i 290 parlamentari iraniani è eletto dai soli ebrei. Non sono imprigionati da un esercito di occupazione, non viene negato loro né cibo, né medicine. I loro figli non crescono con disturbi...
Rohani: Iran has steso la mano di amicizia verso tutti
Abbiamo teso la mano di amicizia verso le nazioni musulmane del mondo. Lo ha detto il presidente iraniano Hassan Rohani alla 32ª Conferenza internazionale sull'unità islamica a Tehran.Ai nemici piacciono l'Iran prima della rivoluzione islamica, quando non sosteneva i piu' deboli e non prendeva la parte dei popoli opressi della regione e del mondo. Ma la Repubblica islamica seguendo gli insegnamenti del santo Profeta (Saw) non teme nessuna potenza. Tratta i suoi vicini come i suoi fretelli e considera la loro sicurezza come la sua. Gli sforzi dei nemici per rendere insicura la regione attraverso la presenza dei terroristi e mercenari, falliranno. Proprio come le pressioni che esercitano sul popolo iraniano non avranno alcun risultato". Ha detto. ...
Iran, al via seminario inter.su Polymer Science and Technology
TEHERAN-Si apre oggi lunedì presso l'Università di Amirkabir di Teheran la 13esima edizione del seminario internazionale su Polymer Science and Technology. Lo riporta l'agenzia Mehr News.L'evento che durerà fino al 22 novembre sarà centrato sul tema di "Sistemi eco-compatibili e intelligenti per polimeri".Il seminario è stato promosso con l'obiettivo di offrire soluzioni e tecniche scientifiche per ridurre l'effetto negativo dei rifiuti polimerici sull'ecosistema e ospiterà 10 docenti di spicco, di cui sette provengono da Norvegia, Canada, Germania, Austria, Pakistan, Iraq e Stati Uniti. ...
La Russia aiuterà l’Iran a introdurre la cripto-valuta nella propria economia
La Russian Association of Cryptoindustry and Blockchain (RACIB) ha firmato un accordo di cooperazione con l'Iran Blockchain Labs, per l'introduzione di tecnologie digitali nell'economia iraniana. Sputnik ne ha parlato con il presidente dell RACIB, Yury Pripachkin.Pripachkin ha osservato che, nella prima fase della cooperazione, saranno forniti servizi di consulenza per aiutare l'Iran a creare un meccanismo sostenibile per l'utilizzo della cripto-valuta nazionale.Egli ha spiegato che il progetto mira a introdurre la cripto-valuta, in un primo momento, nella vita quotidiana delle persone, successivamente renderla uno strumento utile tanto al governo quanto agli investitori.Riguardo le sanzioni in vigore contro l'Iran, Pripachkin sostiene che è proprio attraverso la creazione di un meccanismo basato sul blockchain che Teheran potrà effettuare le transazioni nelle condizioni di disconnessione delle banche iraniane dal sistema SWIFT.L'esperto è sicuro che l'Iran non avrà problemi ha piazzare la sua cripto-valuta, malgrado figuri nella lista nera dei principali sistemi di cambio,...
Teheran-Torino: collaborazione per stimolare innovazione in cardiologia
TORINO-Una collaborazione Torino-Teheran per stimolare l’innovazione in cardiochirurgia: è l’accordo concluso durante la 30° edizione delle “Giornate Cardiologiche”, convegno internazionale che si è chiuso nel mese di ottobre a Torino e che ha portato nel capoluogo piemontese circa 600 “addetti ai lavori” dall’Italia e dall’estero, insieme al “gotha” della cardiologia mondiale.Il professor Mauro Rinaldi, direttore del Dipartimento Cardiovascolare della Città della Salute e della Scienza di Torino, e il dottor Mohammad Mehdi Peighambari, direttore della Cardiologia dell’Ospedale di Tehran (Iran), hanno annunciato l’avvio di un progetto, destinato a condividere best practice nella pratica clinica e ad avviare nuovi percorsi di ricerca. La collaborazione riguarda sia l’università, sia le cardiochirurgie ospedaliere e coinvolgerà studenti delle rispettive scuole di medicina, nonché medici e personale delle cardiochirurgie vascolari delle due citta, che lavoreranno fianco a fianco a nuove ricerche ed effettueranno scambi formativi a breve e lungo termine.Il nuovo percorso, che sarà operativo...
Iran, al via seminario inter.su Polymer Science and Technology
TEHERAN-Si apre oggi lunedì presso l'Università di Amirkabir di Teheran la 13esima edizione del seminario internazionale su Polymer Science and Technology. Lo riporta l'agenzia Mehr News.L'evento che durerà fino al 22 novembre sarà centrato sul tema di "Sistemi eco-compatibili e intelligenti per polimeri".Il seminario è stato promosso con l'obiettivo di offrire soluzioni e tecniche scientifiche per ridurre l'effetto negativo dei rifiuti polimerici sull'ecosistema e ospiterà 10 docenti di spicco, di cui sette provengono da Norvegia, Canada, Germania, Austria, Pakistan, Iraq e Stati Uniti. ...
Terza settimana della Cucina Italiana a Teheran
TEHERAN-Dal 15 al 22 novembre 2018 si svolge a Teheran la terza Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. Il programma si è aperta con la presentazione del libro curato dalle tre autrici Angelica Rossi, Teresa Maria Schutzmann e Sahar Salimian presso la casa editrice Gooya.Nei giorni successivi sono previsti seminari e serate a tema realizzate con la collaborazione della Scuola italiana Pietro della Valle, del ristorante italiano Ilio, della catena di gelaterie Gelato Lab, dell’Hotel Espinas Palace, di Book City e dell’importatore Ska Food, tutte dedicate alla preparazione di piatti italiani. Un evento cena-buffet servito dallo chef a una stella Michelin Giuseppe di Iorio (a Tehran per la terza volta) del ristorante Aroma a Roma si terra’ presso il ristorante Cheese Factory presso Ava Center. Verra’ altresi valorizzato il prodotto caffe’, popolarissimo in Iran, dove sono venduti i marchi italiani piu’ noti, con una mostra di dieci dipinti realizzati da...
Cooperare con l’Iran è una “priorità per Roma”
Il presidente della commissione Affari esteri e stranieri della Camera dei deputati italiana, Marta Grande, ha affermato che la cooperazione con l’Iran nell’Asia occidentale è certamente una delle priorità del governo italiano.La Grande ha fatto questa osservazione di cui sopra questa mattina durante un incontro con il vice ministro degli Affari esteri iraniano, Seyed Abbas Araghchi, ed ha espresso la sua profonda preoccupazione per la situazione del Piano d’azione globale congiunto (Jcpoa) dopo il ritiro degli Stati Uniti da questo importante accordo. Ha aggiunto che: “L’Europa è ansiosamente determinata a continuare la cooperazione con la Repubblica islamica dell’Iran nel quadro del Jcpoa”.Passando alla tendenza di attuazione di un meccanismo finanziario proposto dall’Ue soprannominato “Special Purpose Vehicle (Spv)” con l’obiettivo di facilitare le transazioni finanziarie tra l’Iran e l’Europa, ha affermato che l’Europa sta rimuginando su tutti gli aspetti di questo meccanismo per risolvere problemi rilevanti.Da parte sua, il viceministro degli...
Para Alpine Snow, una medaglia d’oro e una d’argento agli sciatori iraniani
DUBAI-Gli sciatori iraniano hanno vinto una medaglia d’oro e una di bronzo ai giochi Para Alpine Snow Sports 2018 svoltisi a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.Secondo l’agenzia Irna, Sadegh Kalhor ha incassato la medagli d’oro, l’altro rappresentante dell’Iran, Javad Sulqani ha conquistato la medaglia di bronzo.Si è concluso ieri la prima edizione delle competizioni mondiali di Para Alpine Snow Sports. L’evento ha visto la partecipazione degli atleti di 9 paesi del mondo negli Emirati. ...
Roberto Fico riceve ambasciatore Iran, focus sull'accordo nucleare
ROMA- “Con l’ambasciatore iraniano Hamid Bayat, che ho ricevuto oggi a Montecitorio, abbiamo affrontato diversi temi tra cui quello dell’accordo sul nucleare iraniano, che l’Italia e l’Unione europea continuano a sostenere.Il dialogo è sempre l’unica chiave per risolvere le controversie, ma è necessario che sia un dialogo aperto e franco su tutti i dossier e su tutte le questioni che come Italia e come Europa riteniamo irrinunciabili”. Lo scrive in un post su Facebook il presidente della Camera, Roberto Fico citato dall'agenzia Nova.La terza carica dello Stato poi prosegue: "Il dialogo è sempre l’unica chiave per risolvere le controversie, ma è necessario che sia un dialogo aperto e franco su tutti i dossier e su tutte le questioni che come Italia e come Europa riteniamo irrinunciabili..." ...
Archeologia: l’Italia avvia nuovi lavori restauri nel sito di Pasargade in Iran, dichiarato patrimonio dell’umanità
Pasargade si trova a 110 chilometri a nord-est di Shiraz, capoluogo della provincia meridionale iraniana di FarsIl sito archeologico di Pasargade, in Iran, antica capitale persiana all’epoca dell’imperatore Ciro (VI secolo avanti Cristo), sarà oggetto di un’importante campagna di restauro, avviata con la cooperazione di esperti italiani. Lo ha comunicato oggi Hamid Fadaei, responsabile del sito dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Fadaei ha precisato che i lavori sono cominciati nell’ala sud-orientale del castello privato di Ciro. Si tratta di una nuova fase di un progetto piu’ vasto iniziato quattro anni fa, resa possibile con il rinnovo di un memorandum d’intesa firmato dall’Organizzazione per i beni archeologici iraniana e l’Istituto superiore per la conservazione e il restauro italiano. Il responsabile ha sottolineato che l’accordo prevede anche la formazione di un gruppo di esperti iraniani e il trasferimento in Iran di nuove tecnologie per il restauro. Pasargade si trova a 110 chilometri a...
Corso di Lingua PERSIANA
L’Istituto Culturale dell’Iran a Roma, nel quadro delle sue attività culturali e didattiche, promuove il Corso di lingua Persiana Il corso ha la finalità di introdurre ad una delle principali lingue dell’Asia Centrale e Occidentali la cui grande rilevanza è legata alla sua straordinaria tradizione storico-culturale e al suo status di lingua ufficiale, nelle sue diverse varietà, in paesi strategicamente importanti sullo scenario internazionale come l’Iran, Afghanista, Pakistan, india e il Tajikistan Il corso è tenuto dall’insegnante madrelingua oppure il docente universitario e si svolge solamente il giorno sabato  presso la sede dell’Istituto in via Maria Pezzè Pascolato, 9 Roma e si articola in 18 ore di lezioni per ogni livello per un totale di 54 ore divise in tre livelli e avrà la durata di 12 settimane la giornata dell’ultima lezione sarà interamente didicata alla valutazione dei corsisti, con una prova scritta, ed una orale. L’ammissione agli asami è...
La "Iran Transaction Exhibition" dedicata al settore bancario
TEHERAN-Si svolge a Teheran dal 13 al 15 novembre la quarta edizione dell’Iran Transaction Exhibition dedicata al settore finanziario e bancario.La brochure informativa dell’evento con il programma e le modalità per iscriversi è scaricabile all’indirizzo: http://itefaba.com/en/download-brochure/ ...
FATF: Iran avrà tempo fino a febbraio per allinearsi a standard finanziari
TEHERAN-Il Gruppo di azione finanziaria internazionale (FATF), che monitora il riciclaggio di denaro in tutto il mondo, ha annunciato ieri che l'Iran avrà tempo fino a febbraio 2019 per completare le riforme necessarie per rientrare negli standard finanziari internazionali. Lo riferisce l’agenzia di stampa iraniana “Mehr” citato dall'agenzia Nova.Il ministero degli Esteri iraniano ha esaltato la decisione del FATF di estendere la sospensione delle sue contromisure contro Teheran nonostante gli enormi sforzi di Washington per riportare la Repubblica Islamica nella lista nera di questa organizzazione ."Siamo contenti che una considerevole maggioranza dei membri del FATF non sia stata influenzata dagli Stati Uniti e da alcuni dei suoi alleati.", ha detto Bahram Qassemi, portavoce del ministero degli Esteri iraniano.Entro febbraio l'Iran dovrà applicare le norme necessarie per porre il suo sistema finanziario sotto gli standard del Gruppo di azione finanziaria internazionale. Nel giugno 2016, il FATF ha accolto con favore l'impegno...
Accordo Iran-Cina per i progetti di dissalazione dell'acqua
TEHERAN-La Industrial Development and Renovation Organization of Iran (IDRO) e la cinese ZSM Company hanno firmato un accordo per il trasferimento di know-how e per l'acquisto di apparecchiature e macchinari per la dissalazione dell'acqua ad osmosi inversa ad alta tecnologia.Secondo l'agenzia Mehr News, in base al contratto sono stati acquisti la conoscenza tecnologica e delle macchine per la dissalazione dell'acqua. L'accordo sarà attuato entro 18 mesi.Attualmente, Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud e Cina sono i paesi che possiedono la tecnologia avanzata della "filtrazione a membrana " nel mondo. ...
Ministro Cultura: il Ta'ziyeh, l'arte che appartiene solo agli iraniani
TEHERAN-Il Ministro della Cultura e Guida Islamica Seyyed Abbas Salehi ha reso noto che l'arte di Ta'ziyeh è un genere teatrale tipico iraniano. Lo ripora l’agenzia Irna.Parlando giovedì nella città di Jam, nella provincia di Busheh Amiri ha detto: "le arti visive, musicali e teatrali seguono più o meno le stesse regole nel mondo, ma il Ta 'ziyeh è l'unica arte che appartiene solo agli iraniani ed esprime l’amore di questa gente per gli Ahl al-Bayt (AS).”Il Ta'zieh è un particolare genere teatrale religioso, in cui predominano musica e canto, con il quale si commemora il martirio dell'imam al-Husayn ibn Ali, terzo imam sciita(AS). Le sue rappresentazioni si tengono esclusivamente durante il mese di Muharram e durante l'Ashura. ...
Iran: "sanzioni Usa ci hanno resi piu' forti"
- La nuova ondata di sanzioni imposte dagli Stati Uniti contro la Repubblica Islamica dell’Iran sta suscitando forti reazioni e proteste tra la popolazione iraniana. Nella giornata di ieri, il capo ad interim della preghiera del venerdì di Teheran, ayatollah Kazem Sedighi, ha condannato l’aggressiva posizione degli Stati Uniti contro la Repubblica islamica, affermando che il desiderio di Washington di sconfiggere la nazione iraniana non sarà mai realizzato.Venerdi', durante le preghiere del venerdì, l’ayatollah Kazem Sedighi ha criticato il nuovo round di sanzioni degli Stati Uniti contro l’Iran, affermando che gli americani non hanno mai esitato a compiere atti malvagi contro il popolo iraniano negli ultimi 40 anni, ma la nazione iraniana è sempre riuscita a superare i suoi problemi nonostante le pressioni e gli attacchi provenienti: dall’America e dai suoi alleati occidentali e del Golfo Persico.L’alto religioso iraniano ha notato che, nonostante quello che pensano gli Stati Uniti, le...
Sanzioni Usa, Iran vincera' la guerra economica
Con il sostegno del popolo iraniano possiamo vincere la guerra economica lanciata dagli Stati Uniti.Cisi' il presidente Hassan Rouhani con un messaggio televisivo: “Siamo in una situazione di guerra. Siamo in una situazione di guerra economica, abbiamo di fronte un bullo. Dobbiamo alzarci in piedi e vincere. Da una parte la prova di forza, dall’altra, ha aggiunto Rouhani, il tentativo di aggirare le sanzioni illegali e ingiuste attraverso il sostegno del nostro popolo e anche grazie al supporto dei firmatari dell’accordo contrari a stracciarlo, Russia, Cina e paesi europei. ...
Sanzioni all’Iran, Italia e Grecia fuori, Rouhani agli Usa: guerra economica
Teheran, crollo dell’export. Gli ayatollah: noi continueremo a vendere petrolio. Nel 2017 l’Iran è stato il nostro secondo fornitore di greggio dietro all’Azerbaijan«Oltre 20 Paesi hanno ridotto a zero le importazioni di greggio dall’Iran, con una perdita di 2,5 miliardi di dollari per il regime a partire da maggio». Ad annunciarlo è stato ieri il segretario di Stato Usa Mike Pompeo con il collega del Tesoro Steven Mnuchin. Sono entrate in vigore le ultime sanzioni con cui l’amministrazione Trump pone fine alla partecipazione all’accordo sul nucleare iraniano siglato nel 2015, e con cui mira a soffocare l’industria petrolifera e i commerci della Repubblica Islamica. L’Italia e la Grecia sono gli unici due Paesi europei che ricevono deroghe temporanee, insieme a Cina, India, Turchia, Taiwan, Giappone e Sud Corea.Non è chiaro quanto petrolio possa ancora essere acquistato, le deroghe dureranno per un massimo di sei mesi; nel caso dell’Italia almeno fino...
JCPOA\ Iran, Zarif: ottimismo su impegno europeo
- Il ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, ha avuto colloqui telefonici con il capo della politica estera dell'Ue Federica Mogherini e con i suoi omologhi di Danimarca, Germania e Svezia.Il ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, ha avuto colloqui telefonici con il capo della politica estera dell'Ue Federica Mogherini e con i suoi omologhi di Danimarca, Germania e Svezia sulle nuove sanzioni statunitensi. Il 5 novembre, infatti, entrerà in vigore il secondo ciclo di restrizioni statunitensi contro l'Iran, reintrodotte dopo il ritiro di Washington dal Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA)."Durante le sue telefonate con Mogherini, Heiko Maas (Germania), Margot Wallstrom (Svezia) e Anders Samuelsen (Danimarca), il capo della diplomazia iraniana ha discusso con loro la reintroduzione di sanzioni contro l'Iran e gli sforzi dell'Europa per contrastare queste iniziative Usa", ha reso noto il ministero degli Esteri iraniano.Secondo il ministero, i diplomatici europei hanno ribadito il loro impegno per...
Nuove sanzioni Usa contro Iran; Russia condanna
”Gli Stati Uniti stanno infliggendo un altro colpo potente al Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, che, come dicono ipocritamente, deve essere rafforzato”.Teheran- Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ieri ha dichiarato che le nuove sanzioni degli Stati Uniti contro l’Iran, infliggeranno un altro colpo significativo al Trattato di non proliferazione delle armi nucleari.Mosca condanna fermamente le misure “distruttive” degli Stati Uniti che scavalcano le decisioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, e farà tutto il possibile per mantenere la cooperazione economica con l’Iran nonostante le sanzioni degli Stati Uniti.Gli Stati Uniti stanno infliggendo un altro colpo potente al Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, che, come dicono ipocritamente, deve essere rafforzato”, ha sottolineato il ministero. ...
Usa: “esentati 8 Paesi dalle sanzioni anti-iraniane, anche l’Italia”
WASHINGTON-Gli Usa hanno annunciato che otto Paesi possono continuare temporaneamente a importare petrolio iraniano dopo il ripristino di delle sanzioni americane sull’Iran che andranno in vigore il 4 novembre."Otto Paesi beneficeranno tuttavia di deroghe e saranno autorizzati in via temporanea a continuare l’importazione di petrolio di Teheran", ha dichiarato il capo della diplomazia americano, Mike Pompeo. Secondo indiscrezioni nella lista ci sono Giappone, Corea del Sud, Cina, India e forse la Turchia. Anche l’Italia godrà dell’esenzione. Pompeo aveva però escluso che l’Europa possa continuare a importare greggio iraniano. L’Unione europea si è sempre opposta al ritiro degli Usa all’accordo del 2015 sottolineando di restare impegnato sull'intesa con Teheran. ...
Ue: condanna sanzioni Usa contro Iran, manteniamo aperti canali finanziari
BRUXELLES-L'Alto rappresentante Ue Federica Mogherini in una nota congiunta con i ministri degli Esteri e delle Finanze di Francia, Germania e Gran Bretagna, ha sottolineato l'importanza di mantenere ed implementare l'accordo sul nucleare, "fondamentale per la sicurezza dell'Europa e del mondo intero".In questo comunicato congiunto, l'Alto rappresentante per la politica estera della Ue e i ministri degli Esteri dei paesi sopracitati hanno condannato "profondamente la reimposizione ulteriore di sanzioni da parte degli Stati Uniti", dichiarando che l'Unione europea continuerà a lavorare per "proteggere gli operatori economici europei" e mantenere aperti i "canali finanziari effettivi con l'Iran" e le "esportazioni di petrolio e gas".Mogherini ha inoltre espresso "profondo rammarico" per il ripristino delle sanzioni americane nei confronti dell'Iran. ...
Oggi Zarif al trilaterale Iran-Turchia- Azerbaijan a Istanbul
TEHERAN-Oggi il ministro degli Esteri iraniano parte per Istanbul per partecipare alla sesta riunione ministeriale tra l'Iran, la Turchia e la Repubblica di Azerbaijan.Secondo l'agenzia Fars News, al summit saranno discussi diversi temi tra cui gli ultimi sviluppi in regione e il rafforzamento delle cooperazioni trilaterali.Il 6° vertice tra Teheran, Ankara e Baku prenderà il via martedì nella città turca. ...
La manovra italiana sul tavolo dell'Eurogruppo il 5 novembre
Bruxelles- I ministri delle Finanze della zona euro discuteranno la manovra italiana ...alla prossima riunione del 5 novembre, nonostante la richiesta di rinvio giunta da Roma.Deluse le aspettative dell'Italia che sperava di posticipare la discussione, per evitare di tenere accesi i riflettori sul caso Italia e ulteriormente innervosire i mercati.Alcuni alti funzionari della zona euro che sono al lavoro per il meeting hanno inoltre espresso il proprio sostegno alla decisione della Commissione europea di respingere la manovra italiana per il 2019."Il debito italiano riguarda solo gli italiani", ha detto Giovanni Tria, ministro dell'economia d'Italia, davanti ad una platea di assicuratori a Parigi, dove ha incontrato il suo omologo francese Bruno Le Maire. "Con questa manovra il Governo sta cercando di dare una risposta ai cittadini che vogliono uscire dalla crisi".La Commissione europea, che ha bocciato la manovra martedì, ha dato tre settimane di tempo all’Italia - che scadranno il 13...
A.Saudita:impossibile compensare perdita petrolio di Iran. Probabile aumento prezzi
RIAD-Persino il ministro saudita dell'Energia ammette che non è possibile per Riad coprire l'ammanco di produzione di petrolio necessario agli Usa a causa delle loro sanzioni delle loro sanzioni anti-Iran!Parlando lunedì in un'intervista con l'agenzia di stampa russa TASS, Khalid al-Falih ha reso noto che l'Arabia Saudita dovrà utilizzare le proprie riserve petrolifere per poter compensare la perdita di 3 milioni di barili al giorno di petrolio iraniano." Non vi è alcuna garanzia che i prezzi del petrolio non aumentino in seguito all'entrata in vigore delle sanzioni anti-iraniane di Washington all'inizio di novembre.", ha detto il ministro saudita.Ieri il ministro del Petrolio iraniano, Bijan Zanganeh ha affermato che gli Stati Uniti non riusciranno a fermare le esportazioni petrolifere iraniane imponendo sanzioni contro Teheran, anche se questo comporterà una maggiore volatilità del mercato.L’Arabia Saudita si era impegnata ad aumentare la produzione per compensare la presunta scomparsa del petrolio iraniano. Questo era...
USA teme che Russia venderà petrolio iraniano
La Casa Bianca teme che Mosca possa aiutare Teheran a eludere le sanzioni statunitensi vendendo petrolio iraniano. Questo scrive il Financial Times, citando una fonte dell'amministrazione presidenziale statunitense.Washington ha rilanciato parte delle misure restrittive contro l'Iran all'inizio di agosto. Le sanzioni sull'esportazione di prodotti petroliferi entreranno in vigore il 5 novembre. L'Unione europea non riconosce queste misure e non consente alle imprese europee di eseguirle, ma continua comunque di fatto a concludere affari con l'Iran, temendo le sanzioni secondarie di Washington. Gli Stati Uniti hanno annunciato l'obiettivo per portare a zero le esportazioni petrolifere dell'Iran.Come l'autore dell'articolo, Dana Weiss, ha spiegato sulla sua pagina di Twitter, l'Iran fornirà petrolio agli impianti russi nel Mar Caspio, dopo di che sarà venduto sul mercato internazionale come russo. Inoltre, la creazione del meccanismo sarà sostenuto dai paesi europei che vogliono preservare un accordo nucleare con l'Iran, ha precisato il giornalista. ...
Iran-Italia: rafforzare rapporti culturali
- Iran e Italia sono decisamente interessati a rafforzare loro rapporti in tutti settori specialmente in arte e cultura.A ribadirlo l'ambasciatore italiano a Tehran Mauro Conciatori e il vice ministro della Cultura e dell'orientamento islamico sayyed Mojtaba Hosseini. intanto l’Ambasciata d’Italia a Tehran ha annunciato la “XVIII edizione della Settimana della Lingua Italiana” che si svolgerà dal 14 al 18 ottobre 2018 come da programma allegato.L’iniziativa – promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica- e’ organizzata in collaborazione con: l’Istituto Europeo di Design (IED), la Scuola italiana di Teheran “Pietro della Valle”, l’Ambasciata della Confederazione Svizzera a Teheran e le Facolta’ di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Teheran e dell’Università Azad. ...
Iran: Rohani presenta 4 nuovi ministri al parlamento
TEHERAN-Il parlamento iraniano Majlis ha ricevuto ieri i nomi di 4 nuovi candidati proposti dal presidente Rohani per ricoprire la carica dei ministri del lavoro, dell'economia, dell'industria e dei trasporti."Si trattano di Farhad Dejpasand, candidato per il ministro dell'economia; Mohammad Eslami per il ministero dei trasporti e dello sviluppo urbano; Mohammad Shariatmadari come il ministro del lavoro e Reza Rahmani come il ministro dell'industria.", ha detto il deputato iraniano Assadollah Abbasi ai giornalisti citato dal quotidiano iraniano Tehran Times.Recentemente Il presidente iraniano ha accettato le dimissioni di Mohammad Shariatmadari e Abbas Akhoundi, rispettivamente i ministri dell'industria e delle strade consegnate più di un mese fa.Tutto mentre il ministro del lavoro Ali Rabiee e il ministro dell'Economia Masoud Karbasian sono stati licenziati rispettivamente dal Majlis l'8 e il 26 agosto. ...
Sciopero generale a Roma; i mezzi pubblici Fermi
È in arrivo un venerdì nero sul fronte dei trasporti: il 26 ottobre a rischio treni, aerei, bus, tram e metropolitane per lo sciopero generaleRoma- Uno sciopero generale e nazionale della durata 24 ore è in programma per venerdì 26 ottobre 2018. Lo sciopero interessa mezzi di trasporto nazionali, scuola, trasporto pubblico locale e altre categorie pubbliche e private. Lo sciopero è stato indetto da Usi, Unione sindacale italiana.Hanno aderito sia ATAC che ATM, le due aziende di trasporto locale di Roma e di Milano.In una nota diffusa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri l’Associazione sindacale USI si legge: “l’Usi ha proclamato lo sciopero generale nazionale intera giornata per tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per tutti i comparti, aree pubbliche (compresa scuola) e le categorie del lavoro privato e cooperativo, per il giorno 26 ottobre 2018”. ...
Pagina 1 di 2