La Russia aiuterà l’Iran a introdurre la cripto-valuta nella propria economia

La Russian Association of Cryptoindustry and Blockchain (RACIB) ha firmato un accordo di cooperazione con l'Iran Blockchain Labs, per l'introduzione di tecnologie digitali nell'economia iraniana. Sputnik ne ha parlato con il presidente dell RACIB, Yury Pripachkin.
Pripachkin ha osservato che, nella prima fase della cooperazione, saranno forniti servizi di consulenza per aiutare l'Iran a creare un meccanismo sostenibile per l'utilizzo della cripto-valuta nazionale.
Egli ha spiegato che il progetto mira a introdurre la cripto-valuta, in un primo momento, nella vita quotidiana delle persone, successivamente renderla uno strumento utile tanto al governo quanto agli investitori.
Riguardo le sanzioni in vigore contro l'Iran, Pripachkin sostiene che è proprio attraverso la creazione di un meccanismo basato sul blockchain che Teheran potrà effettuare le transazioni nelle condizioni di disconnessione delle banche iraniane dal sistema SWIFT.
L'esperto è sicuro che l'Iran non avrà problemi ha piazzare la sua cripto-valuta, malgrado figuri nella lista nera dei principali sistemi di cambio, Bittrex e Binance, a causa delle sanzioni statunitensi.