Nucleare Iran: riunione di 'emergenza' di Germania, G. Bretagna e Francia a Bruxelles

BRUXELLES-Oggi lunedì i ministri degli Esteri dell'Unione Europea insieme a Federica Mogherini, Alto Rappresentante UE per la politica estera e di sicurezza terranno una riunione di "emergenza" a Bruxelles per esaminare il recente comunicato rilasciato dall'Iran sul Piano d'azione globale congiunto (Barjam).

Secondo l'agenzia Irna, i ministri degli Esteri di Germania, Francia e Gran Bretagna discuteranno oggi la recente decisione dell'Iran per modificare la sua posizione su due punti dell'accordo: parti relative allo stoccaggio di uranio arricchito ed acqua pesante.

Mercoledì scorso l'Iran inviando le lettere separate ai leader di Regno Unito, Francia, Germania, Russia e Cina li ha informati della sua decisione per ridurre alcuni dei suoi impegni presi volontariamente nell'ambito dell'accordo multinazionale, un anno dopo che gli Stati Uniti hanno abbandonato unilateralmente il documento internazionale.

L’Iran e l'Europa hanno messo a punto un sistema di scambio, simile al baratto, per evitare transazioni finanziare dirette con l’Iran e vanificare l’effetto delle sanzioni USA. L’espediente, chiamato Instex, non è ancora operativo perchè l'Ue non ha rispettato le sue promesse al riguardo e non ha completato la sua parte del progetto. E’ stato anche introdotto un blocco per proteggere le compagnie europee dagli effetti delle sanzioni statunitensi.