Iran, i paesi regionali sanno che la sicurezza non è un acquisto

TEHERAN (Pars Today Italian) – Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Seyyed Abbas Mousavi ha affermato che Teheran vuole una sicurezza "interena" nella regione, affermando che i paesi regionali dovrebbero sapere che la sicurezza non è un acquisto.
"L'Iran vuole pace, sicurezza, stabilità e prosperità nella regione, e questo sarà raggiunto attraverso la cooperazione regionale, non attraverso acquisti esterni", ha detto Mousavi lunedì in una conferenza stampa. Il portavoce degli esteri iraniano in risposta all'affermazione dell'Arabia Saudita secondo cui l'Iran stava inviando armi nello Yemen, ha detto che lo Yemen è sotto il più severo blocco e che nemmeno gli aiuti umanitari possono essere inviati nel Pese, quindi le affermazioni sono prive di fondamento. Mousavi ha dichiarato che l'unica via d'uscita dalla crisi Arabia Saudita doveva accettare il cessate il fuoco e porre fine al blocco yemenita, sperando che dopo il cessate il fuoco ci sarebbe stato un modo per inviare aiuti umanitari allo Yemen. Mousavi ha anche parlato delle elezioni presidenziali in Afghanistan: l'Iran è un sostenitore stabile e sicuro dell'Afghanistan, sostenendo anche l'approccio adottato dal governo e dalla sua gente. Mousavi ha anche affermato che il quotidiano britannico The Guardian ha affermato che l'Europa ha minacciato di ritirarsi dall'intesa nucleare iraniano se Teheran avesse continuato a rifiutare i propri obblighi ai sensi dell'articolo 26 e dell'articolo 36 dell'AIEA.